Roma, nell’uovo c’è Messi. Valverde: “Leo ci sarà”. Under e Radja, domani la verità

Il tecnico blaugrana ha confermato che tra tre giorni il fenomeno argentino sarà della partita, mentre Di Francesco spera nel recupero del turco e del belga

di Redazione, @forzaroma

Pasqua in campo per i calciatori della Roma. I giallorossi si sono scambiati le uova e si sono allenati a Trigoria, in un clima che tutto è tranne che festoso. Il 4 aprile sono attesi al Camp Nou, dove troveranno il Barcellona Messi-munito. Ad annunciarlo è Valverde il giorno dopo il pareggio all’ultimo contro il Siviglia, dove proprio la Pulce è stata decisiva. “Sono convinto che Leo sarà disponibile per la Roma. Vediamo come reagirà, ma credo stia molto bene. Non sono preoccupato delle nostre prestazioni senza Messi perché ogni squadra è diversa”, ha assicurato il tecnico. E se in Spagna c’è soddisfazione per il recupero dell’asso argentino, Di Francesco stanotte prenderà sonno con difficoltà. L’allenatore giallorosso è in attesa dei responsi medici riguardanti Under e Nainggolan. Con loro sale a 25 il conto degli infortuni muscolari stagionali, un dato preoccupante e ormai non più possibile da attribuire alla sfortuna. Domani è il giorno della verità. Nel frattempo, chi ha giocato ieri ha svolto lavoro di scarico, con Pellegrini che ha continuato a lavorare a parte.

VOCI DA BARCELLONA-ROMA – Anche a Pasqua il direttore sportivo Monchi ha voluto far sentire la sua presenza ed è intervenuto proprio sul big match di mercoledì sera di Champions:Il Barça è la squadra favorita in tutte le competizioni a cui partecipa. Credo che sia un Barcellona diverso rispetto a quello dell’anno passato. Né migliore né peggiore, ma diverso. Conoscendo le doti dell’avversario, la Roma deve provare a contrastarle. Ma soprattutto la squadra deve comportarsi da Roma. Se siamo rispettati in ambito europeo è perché lo abbiamo meritato“. Al Camp Nou ritroverà Ivan Rakitic, una sua scoperta ai tempi del Siviglia:È uno di quei calciatori con cui ho rapporti fuori dal campo. Ci vedremo, facendo ognuno il meglio per sé, ma con rispetto e amicizia“. E lo stesso centrocampista blaugrana oggi ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Ora dobbiamo pensare a preparare bene la Champions. È importante che Messi sia stato in grado di giocare e segnare dopo i problemi muscolari in nazionale”. Infine, immancabile un passaggio su Under da parte di Monchi:E’ un ragazzo giovane che ha appena lasciato casa sua, ma i primi passi che sta muovendo sono convincenti. Siamo contenti, dobbiamo continuare a tutelarlo, ma ha due cose fondamentali: la qualità e il tiro“. I tifosi si augurano che queste doti del turco possano brillare anche in uno dei teatri più importanti del calcio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy