Roma, Monchi prova a blindare Alisson: si lavora al rinnovo. Piace a Liverpool e Monaco

A Trigoria pensano a un nuovo accordo che parta dai 3 milioni come base di stipendio, con una clausola di quelle da vero top player. I Reds sono pronti a farsi sotto tra poco con un’offerta vera e propria

di Redazione, @forzaroma

Tutti vogliono Alisson. In primis il Liverpool (che qualche settimana fa aveva degli osservatori a vedere una partita del brasiliano all’Olimpico), ma anche il ricco Monaco. Con gli occhi delle big di mezza Europa puntati addosso al portiere, in casa Roma c’è la voglia e l’esigenza di arrivare al rinnovo, scrive Chiara Zucchelli su gazzetta.it. Col contratto in scadenza nel 2021 e un ingaggio che neppure con i bonus si avvicina ai 3 milioni, a Trigoria sono consapevoli di dover blindare Alisson e quindi da una parte Monchi pubblicamente dice: “Pensiamo al finale di stagione, anche se vogliamo tenerlo a lungo con noi”, dall’altra lavora sottotraccia con il suo agente per firmare il rinnovo.

Si sta lavorando sui diritti d’immagine sportivi e personali, soprattutto perché se dovesse far bene col Brasile al Mondiale il suo valore, non solo calcistico, crescerebbe ancora. La Roma pensa a un nuovo accordo che parta dai 3 milioni come base di stipendio, con una clausola di quelle da vero top player. Pagato due anni fa appena 8 milioni, oggi vale almeno cinque volte tanto e con le sue parate è diventato uno dei primi portieri d’Europa. L’intermediario che ha curato la cessione di Salah al Liverpool è pronto a farsi sotto tra poco con un’offerta vera e propria dei Reds, che però ancora non è arrivata. Blindare Alisson prima che succeda è la nuova missione di Monchi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy