Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Roma mai così vicina al quarto posto a cinque giornate dalla fine dall’aprile 2019

Getty Images

I giallorossi finirono quella stagione sesti con l'Inter distante solo 3 punti. Un dato che Fonseca non è mai riuscito a migliorare

Redazione

La Roma non cade neanche al Mardona contro un Napoli in piena lotta scudetto e prosegue il suo cammino fatto da 12 risultati utili consecutivi. Un percorso netto che ha permesso ai giallorossi di riavvicinarsi sensibilmente a un quarto posto, distante 5 punti, che solo un paio di mesi fa sembrava un'utopia. Senza errori arbitrali, probabilmente, la classifica sarebbe addirittura migliore. La Juventus ora deve guardarsi le spalle: "Nessuno a inizio gennaio si sarebbe aspettato questa posizione a cinque giornate dalla fine. Dobbiamo proteggere questo vantaggio" ha detto Allegri nella conferenza pre-Fiorentina. Mourinho sembra aver trovato finalmente la quadra con la difesa a 3 e un Mkhitaryan in grande spolvero. Anche la panchina ora è diventata un asso della manica dello Special one. A questo punto dell'anno, il quarto posto non è mai stato così vicino dall'aprile 2019 quando in panchina sedeva Claudio Ranieri. La Roma finì quella stagione sesta con l'Inter distante solo 3 punti. Un dato che Fonseca non è mai riuscito a migliorare. Alla trentatreesima giornata della prima stagione (2019-2020) con il portoghese alla guida il quarto posto occupato dalla Lazio era distante 12 punti. Lo scorso anno, invece, il gap era di 11 lunghezze.

 Getty Images

Roma, Juventus vicina: il cammino per la Champions

Dal 3-4 subito in casa contro la Juventus, Mourinho ha ricompattato la squadra recuperando terreno anche rispetto alle pretendenti. Ora non spaventano nemmeno più i big match, chiedere ad Atalanta e Napoli. Il calendario non sorride alla Roma, attesa dal big match contro l'Inter e quello contro la Fiorentina, diretta concorrente per l'Europa. Anche le gare contro Bologna e Torino non saranno per nulla semplici. Non bisogna dimenticare nemmeno il doppio confronto di Conference League contro il Leicester. Rispetto a inizio stagione, però, Mourinho ora può contare anche sulle riserve. Carles Perez e El Shaarawy hanno avuto un impatto decisivo sulle ultime gare di campionato senza contare l'esplosione di Zalewski che ha fornito finalmente un'alternativa valida a Spinazzola - ieri per la prima volta in trasferta -  sulla fascia sinistra. La Roma ha saputo resistere alle avversità e rialzarsi. Nulla ora impedisce ai tifosi di sognare il quarto posto, considerando anche il cammino tutt'altro che perfetto di chi è davanti.

Simone Candela