Roma-Liverpool, la denuncia del Codacons: “Biglietti in vendita sul web a prezzi stellari”

L’associazione dei consumatori si scaglia contro i siti di secondary ticketing: “Speculazione ignobile a danno dei tifosi e degli appassionati di calcio”

di Redazione, @forzaroma

Tutti voglio assistere a Roma-Liverpool, in tanti non riusciranno a farlo. Dopo le lunghe file e i disagi sia nei Roma Store che su internet, in queste ore sta montando la polemica per i tanti biglietti finiti sui siti di “secondary ticketing”. Ecco la denuncia del Codacons tramite il presidente Carlo Rienzi: “I biglietti per la partita sono spariti nell’arco di poche ore presso i canali di vendita ufficiale per ricomparire subito dopo a prezzi stellari sui siti di secondary ticketing. I ticket di ingresso all’Olimpico sono venduti sul web a tariffe che raggiungono i 500 euro dando vita ad una speculazione ignobile a danno dei tifosi e degli appassionati di calcio. Molti cittadini nonostante ore e ore di fila non sono riusciti oggi ad acquistare i biglietti, e subiscono ora oltre al danno la beffa, perché se vogliono assistere all’incontro con il Liverpool sono costretti a subire rincari sui prezzi dei biglietti superiori al 1000%. Per tale motivo abbiamo deciso di tutelare i tifosi e presenteremo un esposto urgente alla Polizia Postale, Antitrust e alla Procura di Roma affinché verifichino i fatti e puniscano qualsiasi fenomeno speculativo a danno degli utenti, valutando al contempo il blocco del cambio nominativo per i biglietti consentendo l’ingresso allo stadio solo agli effettivi titolari dei ticket”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy