Roma-Lione, il web francese: “Rimonta giallorossa? Mica sono il Barça”

Roma-Lione, il web francese: “Rimonta giallorossa? Mica sono il Barça”

All’Olimpico novanta minuti decisivi, in palio ci sono i quarti di Europa League: “Dobbiamo fare la stessa partita dell’andata, la Roma è nel suo periodo peggiore”

di Mirko Porcari, @MirkoPorcari

A loro bastano due soli gol per passare, ma noi non siamo mica il Psg. E loro non sono il Barcellona“. Proteggere un sogno non è mai facile, soprattutto quando sei abituato a vederlo svanire all’improvviso. Da qualche giorno Lione sembra un po’ Testaccio, si parla di Roma in tutti i modi, provando a miscelare con attenzione l’entusiasmo e le paure: “Concentrazione massima e tentare di far la partita dell’andata. E per fortuna la Roma è nel periodo peggiore della sua stagione“. Il web francese indossa la maschera di un pudore a tratti inverosimile (“Secondo me i giallorossi sono più forti“) per accompagnare la propria squadra verso la partita più importante della stagione.

Se andiamo all’Olimpico pensando di giocare per il pareggio si potrebbe mettere davvero male. Dobbiamo giocare come al solito, puntando sui nostri attaccanti“. Tema e svolgimento della gara di andata sono piaciuti a tutti, dopo un primo tempo di sofferenza ecco una ripresa di altissimo livello, i quarti di finale passano per un gioco propositivo: “La gara di andata è stata perfetta, i ragazzi devono farne un’altra così. Loro sembrano stanchi“.

È la doppia faccia di una medaglia europea. Se Spalletti e company navigano a vista tra polemiche e incertezze, la squadra di Genesio ha acquisito forza e consapevolezza proprio dopo i novanta minuti del Parc OL: “Peccato che Memphis non può essere schierato in Europa”, Depay è l’eroe della settimana dopo lo splendido gol segnato al Tolosa (tiro da 50 metri che ha sorpreso il portiere), a riprova di un periodo in cui tutto può riuscire. Ed è giusto provarci: “Sono fiducioso sia sul passaggio del turno che su un’ottima prestazione in trasferta. Vinciamo stasera contro la Roma e poi andiamo a prendere tre punti in casa del Psg“.

Ed è proprio dai connazionali che arriva un punto di riferimento da allontanare il più possibile: “Non dobbiamo fare la stessa fine del Psg“. Scaramanzia, saggezza e un senso puramente critico, tutto si fonde quando di fronte ci sono spettri di rimonte che possono fare male: “Non facciamo come i parigini, non vendiamo la pelle della lupa prima di averla uccisa“. Un invito che in molti raccolgono, lasciando comunque abbastanza spazio a chi si proietta nel futuro di una competizione da sogno: “Secondo me la Roma era la squadra migliore di questa Europa League. Il Manchester United è troppo sopravvalutato, per questo ho buone sensazioni per la vittoria finale“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy