Roma, passa la paura: 4-0 al Lecce e tornano gli applausi – FOTO

Roma, passa la paura: 4-0 al Lecce e tornano gli applausi – FOTO

Mkhitaryan sugli scudi, prima serve l’assist a Under per il vantaggio, poi raddoppia. Nella ripresa Dzeko fa 3-0 e Kolarov cala il poker. Champions momentaneamente distante tre punti

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Tre punti per ripartire. Nel giorno in cui mezza Serie A si ferma per l’allarme Coronavirus, la Roma va in campo contro il Lecce e ritrova la vittoria dopo tre sconfitte consecutive. A differenza della partita col Gent, la squadra di Fonseca ritrova anche la prestazione. Contro i pugliesi finisce 4-0. Decisivi Mkhitaryan e Dzeko, autori di un gol e di un assist a testa. Gli altri gol li segnano Under e Kolarov, quest’ultimo fischiato e insultato dalla curva. La Champions torna distante tre punti, in attesa del recupero dell’Atalanta.

ROMA SENZA PAURA, UNDER SBLOCCA – A sorpresa Fonseca schiera Mancini insieme a Smalling e lascia in panchina Perez. Tornano titolari Under e Mkhitaryan. La Roma parte bene e Lorenzo Pellegrini ha subito l’occasione per riscattarsi dopo i fischi di giovedì. Al 6’ Dzeko lancia in porta il numero 7 che arriva davanti a Vigorito con poco equilibrio e tira alto. Al 10’ il tandem si ricompone, stavolta è Pellegrini a fornire l’assist per Dzeko, ma il risultato non cambia, il bosniaco spreca. Per trovare il vantaggio basta cambiare i protagonisti. Così al 13’ la Roma recupera palla nella trequarti del Lecce, Mkhitaryan inventa per Under che davanti alla porta non sbaglia. Gol quasi in fotocopia di quello segnato da Perez col Gent tre giorni fa. Il parziale cambia, è 1-0.

SOLO ROMA, MA CHE SPRECO – Ritmi lenti. Il Lecce non aggredisce ma aspetta il momento giusto per ripartire e fare male. Al 17’ i pugliesi hanno l’occasione per colpire, Mancini salta a vuoto e permette a Mancosu di avanzare in superiorità numerica, palla per Lapadula che a sua volta cerca il filtrante per Majer sbagliando le misure. Pau Lopez blocca con facilità. Al 27’ Under serve Dzeko al centro, in numero 9 è solo e tenta la conclusione, palla alta. Tre minuti più tardi ancora un’occasione da gol per la Roma, Dzeko si libera bene a destra e serve al centro Pellegrini, il centrocampista finta di attaccare il palo e rimane da solo al centro, il tiro è un rigore in movimento ma il numero 7 sbaglia. Continua il momento no, Lorenzo sorride amaro.

Cengiz Under As Roma

MICKI DECISIVO, ARRIVA IL RADDOPPIO – La Roma continua a spingere alla ricerca del secondo gol. In difesa però arriva qualche preoccupazione di troppo. Al 34’ Bruno Peres perde un pallone innocuo in zona area di rigore e costringe Smalling all’intervento decisivo su Majer. Sull’altra fascia Kolarov si arrabbia con Mkhitaryan per i movimenti mancati (secondo lui) dell’armeno e Nuno Campos è costretto a calmare gli animi. L’ex Arsenal risponde sul campo, così dopo l’assist si fa trovare pronto su una palla perfetta di Dzeko e firma il 2-0. La squadra di Fonseca capitalizza un primo tempo dominato, con 11 tiri tentati e il 65% di possesso palla.

DZEKO CHIUDE I GIOCHI – Nella ripresa Fonseca sostituisce Pellegrini per un lieve affaticamento. Al suo posto entra Kluivert, con Mkhitaryan che si posiziona al centro. Il Lecce riparte bene ed è subito pericoloso con Mancosu, che su punizione costringe Pau Lopez alla parata a terra. Al 59’ ci prova anche Donati da fuori area, ma il suo destro è impreciso e finisce sul fondo. Al quarto d’ora arriva il secondo cambio: fuori Under (non felicissimo), dentro Perez. Un minuto più tardi Kolarov innesca Kluivert, l’olandese serve Dzeko al centro ma lo stop del bosniaco è impreciso. Il gol del capitano è solo rimandato. Al 69’ ancora Kolarov – oggi tra i più positivi – serve al centro, conclusione di prima intenzione di Edin, Vigorito para ma non blocca e sulla ribattuta di Dzeko non può nulla. Si alza la bandierina per segnalare fuorigioco, poi il Var corregge. E’ 3-0 Roma.

SEGNA ANCHE KOLAROV, LA CURVA LO INSULTA – Il Lecce cerca il gol della bandiera e lo sfiora con Lapadula, che al 77’ innescato da Mancosu centra il palo con un destro al volo. La Roma oggi è troppa roba per i pugliesi e con Kolarov trova anche la rete del 4-0. Assist perfetto di Carles Perez, entrato alla grande nonostante il risultato acquisito, e sinistro potente del serbo, che non esulta e viene beccato da parte della curva con fischi e cori. Nel finale Kalinic (entrato al posto di Dzeko), sfiora la manita. Dopo due minuti di recupero arriva il fischio finale. All’Olimpico si torna a sorridere anche in campionato.

 

Cengiz Under As Roma

 

 

TABELLINO

Roma-Lecce 4-0
Marcatori:
13′ Under, 38′ Mkhitaryan, 69′ Dzeko, 80′ Kolarov

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Bruno Peres, Smalling, Mancini, Kolarov; Veretout, Cristante; Under (61′ Perez), Pellegrini (45′ Kluivert), Mkhitaryan; Dzeko (81′ Kalinic)
A disposizione: Fuzato, Cardinali, Spinazzola, Santon, Fazio, Cetin, Ibanez, Villar, Perotti.
Allenatore: Paulo Fonseca

Lecce (4-3-2-1): Vigorito; Donati (83′ Meccariello), Lucioni, Rossettini, Calderoni; Deiola, Petriccione (45′ Shakhov), Majer (66′ Tachtsidis); Mancosu, Barak; Lapadula.
A disposizione: Gabriel, Chironi, Paz, Dell’Orco, Rispoli, Vera, Oltremarini, Rimoli.
Allenatore: Fabio Liverani

Arbitro: Giacomelli
Assistenti: Ranghetti e Bresmes
IV Uomo: Massimi
Var: Mazzoleni
Avar: Costanzo

NOTE Ammoniti: 49′ Mancini Spettatori: 34.293

LIVE PREPARTITA

Ore 17.25 – In campo tutta la Roma per il riscaldamento.

Ore 17.10 – In campo i portieri del Lecce accolti dagli applausi dei già numerosi tifosi sugli spalti. Poco dopo anche Pau Lopez, Fuzato e Cardinali.

Ore 17.00 – Intanto è ufficiale la formazione della Roma: giocano Mancini, Bruno Peres e a sorpresa Under. Fuori Santon, Fazio e Carles Perez.

Ore 16.30 – Il pullman della Roma arriva allo Stadio Olimpico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy