Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Roma, le big restano un tabù anche con Mourinho: la Juve vince 1-0 – FOTO

Getty Images

Kean segna il gol decisivo nel primo tempo, poi l’errore pesante di Veretout dal dischetto. Secondo scontro diretto perso in stagione, ma quarto posto momentaneamente salvo. Problema al ginocchio per Zaniolo

Valerio Salviani

Nuova vita, vecchia vita. Mourinho non cambia la storia della Roma, che perde il suo secondo scontro diretto su due in stagione e lascia ancora i tre punti sul campo della Juventus. All’Allianz Stadium basta un gol di Kean al 16’ ai bianconeri e la parata decisiva di Szczesny sul rigore di Veretout a fine primo tempo. I giallorossi giocano un match all’attacco, ma non riescono a scalfire il muro della squadra di Allegri, che si avvicina a un punto di distanza in classifica. Il quarto posto resta momentaneamente alla Roma, ma la Fiorentina domani a Venezia avrà l’occasione per il sorpasso. Zaniolo si fa male al ginocchio sinistr, domani farà esami per valutare l’entità del problema. Domenica prossima all’Olimpico arriva l’ex Spalletti, ancora primo a punteggio pieno.

Kean sblocca, poi caos Orsato: annulla il pari di Abraham e dà rigore. Szczesny para su Veretout

Abraham c’è. Il grande dubbio del match viene risolto nel migliore dei modi per la Roma. L’inglese in campo dal primo minuto. La Juventus prova subito a spaventare gli uomini di Mourinho con un pressing alto. Il primo tiro in porta arriva dopo 14’’: ci prova Bernardeschi che non impensierisce però Rui Patricio, bravo a parare a terra. I giallorossi rispondono con un colpo di testa di Mancini, che non angola e favorisce la parata di Szczesny. Zaniolo sembra in serata. Da una sua azione personale arriva un’altra occasione, stavolta per Pellegrini che tira da buona posizione e trova la deviazione decisiva di Chiellini. Al 16’ i padroni di casa sbloccano il match. Cuadrado cambia fascia con un lancio per De Sciglio, cross sul secondo palo che supera Mancini e Ibanez e trova Bentacur, sponda di testa per Kean che batte Rui Patricio e fa 1-0. Azione perfetta degli uomini di Allegri, che allargano il campo e trovano fuori posizione i romanisti. Qualche protesta per un presunto fallo di mano di Cuadrado a inizio azione, non ravvisato da arbitro e var.

Il momento no per la Roma prosegue con l’infortunio di Zaniolo che si fa male al ginocchio sinistro e si accascia. Il numero 22 prova a stringere i denti per qualche minuto, poi Mourinho è costretto a sostituirlo. In campo ci va El Shaarawy che si mette sulla fascia sinistra, Mkhitaryan scala a destra. Dopo il gol la Juventus sembra più sicura nel possesso palla, mentre la Roma fatica a rimettersi in moto. Al 35’ Vina sfrutta bene un passaggio in profondità di El Shaarawy e crossa in mezzo per Abraham, che di testa non riesce ad angolare. Al 42’ episodio chiave del match. Abraham entra in area palla al piede, Danilo interviene in scivolata sul pallone e serve involontariamente Mkhitaryan, Szczesny esce e lo travolge, la palla torna al numero 9 che con la porta sguarnita fa 1-1. Orsato non dà vantaggio e fischia rigore, annullando così il gol dell’1-1 e scatenando le proteste dei giallorossi. Dal dischetto ci va Veretout, che si fa ipnotizzare da Szczesny e sbaglia il suo primo rigore in maglia giallorossa. A fine primo tempo la Juve è avanti 1-0.

Pressing Roma, ma il pareggio non arriva: finisce 1-0, ancora una sconfitta allo Stadium

La Juventus riparte forte e sfiora con Kean il gol del 2-0. Rui Patricio non blocca un tiro dalla distanza, l’attaccante arriva sulla palla e tira, ma spara alto. Al 55’ altro check del var per un possibile fallo da rigore di Chiellini su Pellegrini. Stavolta però il contatto non c’è e Orsato lascia correre, giustamente. Al 62’ è ancora pericolosa la Juventus: Bernardeschi lasciato libero, calcia dalla distanza e manca la porta di pochi centimetri. Per la Roma si fa avanti Veretout con un tiro a giro dalla distanza, ma anche la conclusione del francese è insidiosa e imprecisa. Il pressing offensivo della Roma sale d’intensità. La squadra di Mourinho cerca il pari e ci va vicina con Vina. L’Uruguaiano riceve al limite dell’area, si libera bene con un colpo di tacco a seguire e tira. Chiude Chiellini con un intervento che salva i suoi.

La Roma entra negli ultimi dieci minuti del match ancora sotto di una rete. Mourinho cambia e manda in campo Shomuordov al posto di Veretout, poi rincuorato per l’errore dal discetto. I giallorossi continuano nel pressing offensivo, ma attaccano disordinati e con poca efficacia. La Juventus si difende con i denti e nonostante gli ingressi di Morata e Kulusevski non riesce quasi mai ad uscire e far male in contropiede. Gli ultimi minuti scorrono senza emozioni particolari. La Juventus vince grazie al gol di Kean e a Szczesny, che para il rigore a Veretout.

Il tabellino di Juventus-Roma 1-0

Marcatori: 16’ Kean

Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini, De Sciglio (88' Alex Sandro); Cuadrado, Bentancur, Locatelli, Bernardeschi; Kean (71’ Morata), Chiesa (71’ Kulusevski). A disp.: Perin, Pinsoglio, Pellegrini, Rugani, Arthur, Ramsey, McKennie, Kaio Jorge All. Allegri.

Roma (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Ibanez, Vina; Cristante, Veretout (81' Shomurodov); Zaniolo (25’  El Shaarawy), Pellegrini, Mkhitaryan; Abraham. A disp.: Fuzato, Reynolds, Kumbulla, Calafiori, Diawara, Villar, Bove, Zalewski, Mayoral, Carles Perez. All.: Mourinho.

Arbitro: Orsato. Assistenti: Bindoni-Bresmes. IV uomo: Colombo. Var: Nasca. Avar: Costanzo

NOTEAmmoniti: 42’ Szczesny, 45+3’ Abraham, 49’ De Sciglio, 70’ El Shaarawy, 85' Shomurodov, 87' Danilo, 89' Mancini, 93' Karsdorp