Roma la reazione non basta, il BATE vince 3 a 2. Giallorossi ultimi nel girone – FOTO

Roma la reazione non basta, il BATE vince 3 a 2. Giallorossi ultimi nel girone – FOTO

Un gol di Stasevich ed una doppietta di Mladenovic annientano la Roma. A nulla serve il gol di Gervinho su assist dell’infortunato (e migliore in campo della Roma) Iago Falque e di Torosidis

di Redazione, @forzaroma

Una squadra lenta, macchinosa, con poca intelligenza nei movimenti, rattoppata nei ruoli chiave. Questa è la Roma crollata a Borisov contro il BATE nel primo tempo. Ultima mezz’ora del secondo tempo fatta di rabbia e carattere che non è bastata a salvare i giallorossi da una sconfitta umiliante. Un 3 a 2 che lascia poche certezze e molte domande, una su tutte: Garcia è ancora in grado di allenare questa Roma? Qualificazione agli ottavi a serio rischio con il Bayer Leverkusen che perde in casa del Barcellona il blaugrana in testa al girone con 4 punti, a tre i tedeschi con il BATE, Roma fanalino di coda a 1 punto.

PRIMO TEMPO – Tanti infortunati, troppi. Rudi Garcia ha poche scelte per la formazione titolare, specialmente nel reparto offensivo privo sia di Dzeko che di Totti. Il tecnico francese schiera il solito modulo e riabbraccia Szczesny, al rientro da titolare fra i pali dopo l’infortunio al dito nel match contro il Barcellona. La retroguardia giallorossa è composta da De Rossi e Manolas al centro, con Digne e Florenzi sulle ali. Il centrocampo è nelle mani di Radja Nainggolan, in compagnia di Pjanic e Vainqueur. Il tridente offensivo è formato da Iturbe-Salah-Gervinho. Sponda Bate: Yermakovich risponde con un 4-2-3-1. Chernik tra i pali, linea difensiva formata da Polyakov, Dubra, Milunovic e Mladenovic. A centrocampo spazio alla mediana composta dal tandem Nikolic-Yablonski. I due esterni Stasevich e Gordeichuk tenteranno di impensierire la difesa giallorossa con l’aiuto di Volodko. Unica punta Signevich.

La Roma parte bene, pressing alto e ottima circolazione di palla. Si rende pericolosa fin da subito con un tiro di Gervinho. Ma ecco il patatrac: al settimo minuto azione di contropiede dei padroni di casa, caos in area con una traversa colpita da Gordeichuk. Nel rimpallo fortuito interviene Stasevich che insacca di testa. Gol fortunato per il Bate Borisov. La squadra giallorossa accusa pesantemente il colpo, ed arriva l’uno-due. Non passano nemmeno 5 minuti per il raddoppio del terzino mancino Mladenovic. Il suo tiro di esterno sinistro prende una traiettoria particolare che beffa Szczesny. Roma colpita e affondata. La squadra giallorossa ricomincia a macinare gioco, e ci prova con Iturbe. La sua conclusione dal limite viene parata da Chernik in due tempi. Si sveglia Nainggolan, parata del portiere avversario sulla sua botta di collo dai 25 metri. Ancora Roma, stavolta con Pjanic. Il bosniaco ci prova su punizione nel giorno della sua 150esima presenza in maglia giallorossa. Palla fuori. Ma non è giornata per gli uomini di Rudi Garcia. Ancora Mladenovic va a segno dopo una bella combinazione in area di rigore, il suo tiro angolato non lascia scampo a Szczesny, che non prova nemmeno a tuffarsi. Il portiere polacco ha sicuramente qualche responsabilità sulle ultime due marcature del Bate Borisov. Al 37esimo minuto, a sorpresa, entra Iago Falque al posto di uno spaesato Vainqueur. Il Bate abbassa i ritmi di gioco, la Roma sembra tramortita e incapace di reagire. Fase poco emozionante del match negli ultimi minuti della prima frazione di gioco, la Roma tenta a imporre il proprio gioco, ma il Bate Borisov difende bene e riparte sempre in contropiede rendendosi spesso e volentieri molto pericoloso. Salah prende in mano le redini della squadra, purtroppo nemmeno l’egiziano è in giornata di grazia, il suo tiro velenoso dopo una serpentina in area di rigore si spegne sul fondo. Si chiude così il primo tempo, servirà un’altra Roma nella ripresa.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con un cambio, dentro Torosidis e fuori Iturbe. Intanto, De Rossi riceve un cartellino giallo dopo nemmeno 20 secondi. Sorprende il Bate per l’intensità espressa in campo, la Roma fatica a resettarsi. Ci prova Florenzi di sinistro in controbalzo, tiro murato. Il Bate, però, non sta a guardare e non pensa esclusivamente a difendersi: discesa impressionante sulla sinistra di uno scatenato Mladenovic, stavolta per un eccesso di altruismo non stende definitivamente la Roma. Stordita, la squadra giallorossa, prova a rialzarsi. Gervinho e Salah svariano sul fronte avversario. Qualità e velocità riaccendono la Roma: Iago Falque sfiora la rete con un destro secco dal limite su cui è miracoloso Chernik. Prende coraggio la flotta romanista e quando scocca il sessantesimo minuto trova il gol della bandiera. Stupendo duetto fra Salah e Iago Falque per vie centrali, Gervinho imbeccato sul filo del fuorigioco trafigge l’estremo difensore bielorusso. Roma padrona del campo, sembra un’altra squadra rispetto a quella vista nel primo tempo. Crea scompiglio Gervinho, a cui in più di un’occasione manca il cinismo necessario per riaprire definitivamente il match. Molto positivo l’ingresso in campo di Falque, tatticamente prezioso sia a livello tattico che in fase di impostazione. Intanto, per i padroni di casa, entra in campo Hleb, l’ex-Barcellona. Clamoroso al 70’ l’errore di Salah, da solo davanti a Chernik. L’egiziano si divora letteralmente il gol a tu per tu con il portiere bielorusso. Nainggolan, ogni minuto che passa, si esalta a centrocampo, dimostrando il suo carattere e la sua leadership. Fischi di paura alla Borisov Arena, il pubblico di casa capisce che la la squadra giallorossa ha cambiato faccia. Non ci sta Pjanic a perdere, la Roma crede ancora nel miracolo. La Roma non molla e va a segno: numero pazzesco di Digne sulla sinistra, cross preciso e tagliente in area di rigore, velo di Gervinho e gol in mischia di Torosidis. Non passa nemmeno un minuto e Florenzi lancia un missile di destro a giro che si scaglia sulla traversa, Salah virgola il tap-in. Il pareggio è nell’aria e sarebbe anche meritato per la mole di gioco espressa nel secondo tempo. Disperatamente la Roma attacca, Florenzi tenta addirittura un euro-gol in sforbiciata, palla fuori. Una Roma all’arrembaggio, Gervinho potrebbe firmare la sua doppietta personale, il suo tiro strozzato non sorprende Chernik al 90esimo. Assalto finale nei minuti di recupero, alla ricerca del pareggio. Entra il Primavera Soleri, esce uno stanco Florenzi. Il Bate Borisov guadagna secondi preziosi fino al triplice fischio. Sconfitta pesantissima per la Roma di Garcia.

TABELLINO

BATE Borisov-Roma 3-2
Marcatori: 8′ Stasevich, 12′ Mladenovic, 30′ Mladenovic, 66′ Gervinho, 82′ Torosidis

 

BATE BORISOV: Chernik; Polyakov, Dubra, Milunovic, Mladenovic; Nikolic (87′ A. Volovko), Yablonski; Stasevich, Gordeichuk (72′ Hleb), M. Volodko (85′ Rios); Signevich.
A disp.: Soroko, Aleksiyevich Karnitsky, Hleb, Jevtic.
All. Yermakovich.

ROMA (4-3-3): Szczesny; Florenzi (93′ Soleri), Manolas, De Rossi, Digne; Pjanic, Nainggolan, Vainqueur (39′ Iago Falque); Iturbe (45′ Torosidis), Gervinho, Salah.
A disp.: De Sanctis, Castan, Maicon, Uçan.
All. Garcia.

Arbitro: Mark Clattenburg.
Assistente 1: Simon Beck.
Assistente 2: Jake Collin.
Addizionali d’area: Andre Marriner e Jonathan Moss.
Quarto Uomo: Peter Kirkup.

NOTE Ammoniti 11′ Digne, 27′ Milunovic, 45′ De Rossi, 91′ Dubra

BATE Borisov-Roma

 

PREPARTITA

Ore 20.20 – La squadra sta effettuando il riscaldamento sul terreno di gioco.

Ore 20 – Anche le composizioni delle panchine sono ufficiali. Iago Falque sarà a disposizione di Rudi Garcia, insieme a De Sanctis, Castan, Maicon, Torosidis, Uçan e al giovane Soleri, oggi non impiegato  da Alberto De Rossi nella gara di Youth League.

Ore 19.45 – Anche i padroni di casa hanno reso noto la formazione ufficiale anti-Roma. Ecco gli undici del Bate: Chernik; Polyakov, Dubra, Milunovic, Mladenovic; Jablonskyj, Nikolic, A. Volodko; Stasevich, Signevich, Gordeichuk

Ore 19.25 – Anche il BATE ha raggiunto la Borisov Arena.

Ore 19.15 – La Roma rende noto sul proprio profilo twitter ufficiale la formazione titolare che a breve affronterà il Bate Borisov. Questa la formazione ufficiale giallorossa: Szczesny ; Florenzi, Manolas, De Rossi, Digne; Nainggolan, Vainqueur, Pjanic; Salah, Gervinho, Iturbe.

Ore 19 – La Roma è arrivata alla Borisov Arena.

Ore 18.40 – Escono le prime indiscrezioni sulla formazione anti-BATE:  Szczesny ; Florenzi, Manolas, De Rossi, Digne; Nainggolan, Vainqueur, Pjanic, Salah, Gervinho, Iturbe.

Ore 18.20 – La squadra è in partenza da Minsk in direzione Borisov.

Ore 18.00 -La squadra è arrivata in Bielorussia con soli 16 giocatori in lista, ma nonostante questo Garcia ha qualche dubbio di formazione. Stando a quanto riferisce Sky Sport, il tecnico non avrebbe ancora scelto a chi affidare la porta giallorossa. Szczesny, titolare sino all’infortunio contro il Barcellona, è recuperato, ma De Sanctis ha dimostrato contro il Carpi di essere ancora affidabile. Proprio la buona prestazione sfoggiata da De Sanctis in campionato potrebbe indurre Garcia a non rischiare il portiere polacco. Il dubbio verrà sciolto a ridosso della partita.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy