Roma, la formazione per Marassi resta top secret. Nella Samp allarme Icardi. Lobont: “Andreazzoli far? bene”

di Redazione, @forzaroma

(di Alessio Nardo) La nuova Roma di Aurelio Andreazzoli inizia a prender forma e continua la fase di preparazione alla delicatissima sfida di domenica pomeriggio a Marassi contro la Sampdoria. Quest’oggi, per i ragazzi guidati dal 59enne mister toscano, seduta pomeridiana di allenamento. Assenti i nazionali De Rossi, Florenzi e Osvaldo (Italia), Romagnoli (Italia Under 19), Cast?n (Brasile), Bradley (Usa), Piris (Paraguay), Torosidis e Tachtsidis (Grecia), Pjanic (Bosnia). L’uruguagio Nico Lopez, capocannoniere del Sudamericano Under 20, torner? a disposizione solo domani. Tutti in gruppo i presenti ad eccezione di Federico Balzaretti, che ha svolto lavoro differenziato. La formazione di domenica, al momento, resta top secret.

 

Rischia di perdere un’altra pedina preziosa invece Delio Rossi. Quest’oggi, a seguito di uno scontro col compagno Berardi, il centravanti argentino Mauro Icardi, tra le rivelazioni pi? intriganti di questa stagione, ha sub?to una dura botta al ginocchio ed ? uscito dal campo di gioco zoppicando in maniera vistosa. Il mister romagnolo, in vista di domenica, dovr? gi? fare a meno di Eder (volato in Brasile per problemi personali) e rischia di trovarsi con due sole pedine offensive a disposizione: Maxi Lopez, non ancora al meglio dopo quattro mesi di stop, e Gianluca Sansone, appena sbarcato da Torino.

 

LOBONT “LA ROMA PER ME E’ TUTTO” – Nel pomeriggio, ai microfoni di Roma Channel, ha parlato Bogdan Lobont, uno degli esponenti di lungo corso dello spogliatoio romanista, giunto ormai alla sua quarta stagione nella Capitale. L’esperto portiere romeno, fin qui mai utilizzato in campionato, ha spaziato tra vari argomenti: ?Un portiere deve stare bene con la testa. Deve lavorare sempre, senza tirarsi indietro. Quando viene chiamato in causa deve aiutare la squadra. Andreazzoli? Gli auguro il benvenuto, speriamo di uscire presto da questo momentaccio. E? una persona per bene, sicuramente far? vedere tutto ci? che ha imparato negli anni. Perch? Zeman non ha funzionato? Non lo so, non sono in grado di fare queste analisi. Ci pensano i dirigenti?.

 

L’ex pilastro dell’Ajax spiega il perch? della sua permanenza a Roma, nonostante alcune richieste di mercato: “C?era un momento delicato, ho deciso di dire no perch? non mi permettevo di lasciare la barca in un momento difficile. Qui le persone nei momenti difficili mi hanno aiutato, e non potevo andar via?Perch? ho avuto sempre la fiducia dei tecnici? Non mi sono mai permesso di discutere un allenatore. Io devo fare il mio allenatore e rispettare tutte le decisioni. Il giorno pi? bello da quando sono qui? Quando ho firmato il contratto. E? stato un momento importante per la mia carriera. A Roma non ? difficile fare il portiere, ? bello. Chi sceglie di fare questo mestiere, sa che la pressione c?? da per tutto?.

 

Lobont rilascia alcuni brevi commenti sui due compagni di reparto, Stekelenburg e Goicoechea: “Come ha preso Maarten la perdita del posto? Bisogna chiederlo a lui. Ne parliamo tra di noi e restano tra di noi. Dispiace per quello che ? accaduto venerd? sera a Mauro, siamo tutti vicini tra noi tre, sono sicuro che avr? la forza di andare avanti e passare questo momento. Non deve pensare pi? a quello che ? accaduto, anche se ? difficile. Bisogna pensare sempre positivo, perch? il tempo non puoi farlo tornare indietro. Bisogna guardare avanti e lavorare?. E la Roma dove pu? arrivare? ?La Roma ha sempre dimostrato di potersi rialzare dopo le cadute. Quando sono venuto qui, nel 2009, eravamo ultimi e abbiamo fatto un campionato eccezionale. C?? mancato pochissimo per vincere lo scudetto. Sono sicuro che anche quest?anno possiamo fare bene. Per me questa squadra significa tutto. Mi ha regalato tante belle cose. Mi dispiace che da parte mia non c?? stata la stessa risposta, non ho potuto regalare tante gioie?Il mio futuro? Voglio pensare all?oggi e al domani. Non mi piace fare previsioni sul futuro, nella vita non si sa mai quello che accade?.

 

NARDINI A FORZAROMA.INFO – La nostra redazione ha contattato in esclusiva Marcello Nardini, ex portiere della Bundesliga ma soprattutto rappresentante in Italia della Horst Wein Association, che ha elaborato il modello divenuto poi la Guida Tecnica della Federazione Spagnola. Significativa l’opinione espressa su Roberto Muzzi, nuovo vice di Aurelio Andreazzoli: ?Muzzi venne alla presentazione della Guida Tecnica e la collaborazione con lui inizi? nel 2011; ha acquisito questa filosofia di far divertire i ragazzi attraverso il gioco. Roberto gioca un calcio splendido, ha applicato questa metodologia e la porta avanti. Usa un metodo poco analitico e molto globale, ha adottato in pieno quelle che sono le nostre metodologie e le adatta a seconda dei casi. Ha fame di imparare, tutto ci? che ? innovativo gli interessa. Come vice allenatore lo vedo benissimo, perch? ha competenza ed ? stato un giocatore e da giocatore sa le cose che danno fastidio ai calciatori e quali no. Come persona ? estremamente volitiva, aveva una grande grinta da giocatore, ? molto concreto in tutte le cose e potr? portare qualcosa anche in prima squadra, mi riferisco per esempio alla visione di gioco. Se lo lasciano lavorare insieme ad Andreazzoli sono sicuro che far? bene. Pu? dare un apporto grossissimo alla prima squadra?.

 

Nardini dice la sua anche sul triste epilogo dell’avventura Zeman: ?Io non l’avrei esonerato, ? un grande allenatore; tolto il fatto delle sue metodologie di allenamento, tatticamente ? un grande e lo stimo tantissimo. Zeman ? stato volutamente lasciato in una condizione, qualcuno aveva gi? deciso di cambiarlo. C?? stata una sorte di abbandono perch? non si fanno certe dichiarazioni prima di una partita importante?. Infine, due battute (piuttosto sorprendenti) su Goicoechea e Stekelenburg: ?Contro il Cagliari ha commesso un errore perch? era di passo sbagliato tornando indietro, essendosi trovato sul piede destro si ? girato verso la porta invece che sull?esterno. Dal punto di vista tecnico lo ritengo superiore a Stekelenburg, lui pi? di tanto non mi piace, ? lento ad andare gi?. Tra i due portieri io sceglierei Goicoechea perch? ? pi? vicino a uno step di miglioramento rispetto all?olandese?.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy