La Roma non molla: 2-0 alla Juve. Tre punti di speranza per la Champions – FOTO

La Roma non molla: 2-0 alla Juve. Tre punti di speranza per la Champions – FOTO

Servivano i tre punti e sono arrivati. La decidono Florenzi, con un pallonetto sotto la Sud da impazzire, e Dzeko. Perfetto Mirante, che para tutto quello che gli passa a tiro

di Valerio Salviani, @vale_salviani

La Roma non molla il sogno Champions. La Juventus, che in campionato aveva perso solo due volte, cede il passo ai giallorossi sconfitta da un gran gol di Florenzi e da Dzeko, che la chiude al 90’. All’Olimpico finisce 2-0. Tre punti d’oro che tengono accesa la speranza, merito anche di un grande Mirante, praticamente un muro dall’inizio alla fine.

LA JUVE FA SUL SERIO – Ranieri cambia modulo e si affida al 4-3-3. A centrocampo non c’è De Rossi, che si accomoda in panchina, ma Nzonzi affiancato da Zaniolo e Pellegrini. Il primo brivido per la Roma arriva al 7’, con Cuadrado che innescato in contropiede da Dybala si fa ipnotizzare da Mirante. Al 15’ ancora una gran parata dell’ex Bologna, stavolta proprio su Dybala, che prova a batterlo con un tiro a giro, fermato però con un volo plastico sulla destra. La prima occasione per la Roma arriva al 18’, quando Nzonzi (tra i migliori in avvio) recupera un bel pallone lanciando il contropiede, la palla arriva sui piedi di Pellegrini che con un tiro di prima intenzione centra la traversa. Partita bella e aperta.

RISULTATO BLOCCATO – Pericoloso di nuovo Pellegrini al 27’ con un bel sinistro al volo da fuori, largo di poco rispetto alla porta. Un minuto dopo la Roma è baciata dalla dea della fortuna. Dybala tira e trova la manona di Mirante, la palla carambola sui due pali e finisce sui piedi di Fazio, che spazza. Fiammata di El Shaarawy al 36’: il Faraone in invola sulla sinistra lasciandosi dietro De Sciglio, si accentra provando il destro, ma trova la chiusura prodigiosa di Chiellini. La Roma alza il baricentro nel finale, ma non riesce a trovare lo spazio per far male a Szczesny. Il primo tempo si chiude in pareggio.

FUOCO ROMA – La Roma parte subito forte e sfiora il vantaggio con Dzeko, che vola in spaccata dopo un cross di El Shaarawy ma libero davanti a Szczesny manca il pallone di pochi centimetri. Il Faraone ha ancora la palla per il vantaggio al 9’, ma spara alto da buona posizione. Ronaldo e Florenzi scaldano gli animi al quarto d’ora. Il capitano giallorosso s’infuria con lo juventino che risponde: “Sei troppo piccolo per parlare”. Proprio CR7 illude i suoi al 19’, segnando il gol del vantaggio che l’arbitro annulla (giustamente) per fuorigioco. El Shaarawy ci prova da fuori al 22’, ma la palla finisce alta sopra la traversa. Il primo cambio di Ranieri è Cristante, che entra al posto di un Pellegrini stremato. Poco dopo è il turno di Under, che rileva Kluivert.

BELLI DE NONNA – La Roma non ci sta a pareggiare e al 79’ Florenzi fa impazzire l’Olimpico. Uno-due con Dzeko, che gli restituisce una palla d’oro, il numero 24 senza paura tenta il pallonetto e scavalca Szczesny portando i suoi in vantaggio. Un gol da incorniciare, da ricordare. Florenzi corre sotto la Sud e sfoga tutta la rabbia di questi mesi, esultando poi mimando Spiderman. Passano tre minuti e stavolta è Dzeko ad avere sui piedi la palla per chiudere il match, ma il sinistro del bosniaco non trova la porta e finisce largo. Il numero 9 si riscatta quasi allo scadere, quando finalizza alla grande un contropiede perfetto con l’assist al bacio di Under. La Roma vince e tiene accesa la speranza Champions fino alla fine.

 

TABELLINO

Roma-Juventus 2-0
Marcatori
: 80′ Florenzi, 91′ Dzeko

ROMA (4-3-3): Mirante; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Zaniolo, Nzonzi, Pellegrini (67′ Cristante); Kluivert (78′ Under), Dzeko.
A disposizione: Olsen, Fuzato, Karsdorp, Juan Jesus, Marcano, Coric, De Rossi, Pastore, Perotti, Schick.
Allenatore: Claudio Ranieri

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; De Sciglio (84′ Alex Sandro), Caceres, Chiellini, Spinazzola; Emre Can, Pjanic (71′ Bentancur), Matuidi (84′ Cancelo); Cuadrado, Ronaldo, Dybala.
A disposizione: Pinsoglio, Del Favero, Barzagli, Pereira Da Silva, Kastanos, Nicolussi Caviglia.
Allenatore: Massimiliano Allegri

Arbitro: Massa
Assistenti: Meli e Preti
IV: Guida
VAR: Mazzoleni
AVAR: Carbone

NOTE Ammoniti: 51′ Dzeko, 74′ Emre Can, 75′ Zaniolo Spettatori: 50.825

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy