Pasticcio Roma, Spinazzola regala il pareggio all’Inter allo scadere (2-2) – FOTO

Pasticcio Roma, Spinazzola regala il pareggio all’Inter allo scadere (2-2) – FOTO

Nerazzurri in vantaggio con de Vrij, poi le reti del terzino ex Juve e di Mkhitaryan. Nel finale Lukaku pareggia su rigore portando a casa un punto insperato

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Un’occasione sprecata. La Roma ferma la sua corsa e dopo tre vittorie consecutive pareggia in casa con l’Inter con un rocambolesco 2-2. Protagonista assoluto della serata è Leonardo Spinazzola, che prima si perde de Vrij favorendo il vantaggio dei nerazzurri, poi pareggia allo scadere del primo tempo, e a quattro minuti dalla fine, con la Roma in vantaggio grazie alla rete di Mkhitaryan, commette un fallo fantozziano in area regalando il rigore che Lukaku trasforma nel 2-2 finale. Ancora una volta i giallorossi non battono una delle squadre che la precedono in classifica e si ritrova Milan e Napoli a soli due punti di distanza.

MANCINI SPRECA, DE VRIJ PUNISCE: INTER AVANTI – La Roma per difendere il quinto posto dall’assalto di Milan e Napoli. L’Inter per continuare a credere nel sogno scudetto. Fonseca non cambia più e per la prima volta nel post lockdown conferma la stessa formazione in due match consecutivi. I giallorossi partono pressando alto la squadra in Conte, che fa fatica a impostare dal basso. Al 9’ Mancini si divora il gol del vantaggio. Su calcio d’angolo battuto da Pellegrini Handanovic va a vuoto lasciando la porta scoperta, il difensore colpisce di testa ma non inquadra lo specchio, sprecando clamorosamente. Fedele alla più spietata legge del calcio, l’Inter ha l’occasione per punire la Roma e non la spreca. Al 14’ de Vrij salta indisturbato in area e di testa piega le mani di Pau Lopez, portando i suoi avanti. Coscienza sporca per Spinazzola e Kolarov, posizionati male e sovrastati dall’olandese.

 

SPINAZZOLA PRIMA DISFA, POI PAREGGIA – La Roma subisce la rete in un buon momento e anche dopo il gol continua a creare gioco con fluidità, nonostante il possesso sia più dell’Inter. Al 23’ Mkhitaryan viene atterrato in zona Kolarov. Il serbo ci prova ma la barriera salta bene e devia. Sul calcio d’angolo successivo ancora l’armeno riceve e calcia, ma è impreciso. Due minuti più tardi l’Inter ha l’occasione per raddoppiare, stavolta con Brozovic, che servito bene da Sanchez si ritrova davanti a Pau Lopez. Il croato però ha fretta e spreca. Al 34’ ci prova Spinazzola con un tiro-cross dopo un bell’assist di Mkhitaryan, ma è impreciso. L’esterno ex Juve ha ancora l’occasione per farsi perdonare del gol incassato. A pochi secondi dallo scadere Dzeko e Mkhitaryan combinano di prima, dopo una prima conclusione murata la palla arriva proprio a Spinazzola che con l’interno destro riesce a battere Handanovic. Inutile il tentativo di intervento di in scivolata de Vrij, che spedisce la palla in porta. Di Bello fa tremare Dzeko e compagni per qualche secondo andando al Var per un contatto sospetto tra Kolarov e Lautaro. Dopo il check arriva la convalida e la fine del primo tempo.

MKHITARYAN COLPISCE, È RIMONTA – La ripresa comincia con una grande occasione per la Roma, come successo nel primo tempo. Dzeko al 48’ serve un filtrante cercando Veretuot, il francese riceve in posizione defilata e calcia bene, trovando la risposta di Handanovic. Il capitano dell’Inter in uscita chiude lo specchio con il guantone sinistro. E come nel primo tempo, dopo la chance romanista è l’Inter a segnare, stavolta con Lautaro che scappa alla difesa dopo un lancio e batte Pau Lopez. Tutto perfetto, tranne la posizione dell’argentino che è qualche centimetro oltre Kolarov. Di Bello annulla e si prosegue sull’1-1. Il più pericoloso tra gli uomini di Fonseca è quasi sempre Mkhitaryan, che sembra incontenibile tutte le volte che attacca. Lo è anche al 56’, quando porta palla indisturbato e serve Dzeko, il bosniaco stoppa male ma riesce a tenere la palla in zona gol, così da permettere all’armeno di arrivare da dietro e spedire in porta a botta sicura, segnando un 2-1 meritato per quello che si è visto.

SPINAZZ-HORROR, REGALO ALL’INTER E PAREGGIO – Conte reagisce mandando dentro Lukaku, Moses, Biraghi e Eriksen in quattro minuti. Fonseca risponde con Cristante, ma è costretto dai crampi che mettono fine alla partita di Diawara. Problema fisico anche per Ibanez, che lascia spazio al rientro di Smalling, out dalla partita col Napoli. La Roma legittima il vantaggio gestendo meglio la palla ma l’occasione per chiudere la partita non arriva. La serata di Spinazzola cambia ancora volto a 4 minuti dalla fine. Il difensore controlla una palla in area, sbaglia lo stop e nel tentativo di rilanciare dà un calcione a Moses provocando rigore. Dal dischetto Lukaku spiazza facilmente Pau Lopez e firma un 2-2 che sembrava insperato. Nel finale la Roma subisce il contraccolpo e l’Inter chiude in avanti. Ma oltre un calcio d’angolo pericoloso allo scadere non succede più nulla.

 

Tabellino

Roma-Inter 2-2

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Ibanez (74′ Smalling), Kolarov; Peres, Diawara (69′ Cristante), Veretout, Spinazzola; Pellegrini (83′ Perotti), Mkhitaryan (83′ Perez); Dzeko.
A disposizione: Fuzato, Zappacosta, Cetin, Villar, Pastore, Under, Kalinic, Kluivert.
Allenatore: Paulo Fonseca.

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni (82′ D’Ambrosio); Candreva (67′ Moses), Brozovic, Gagliardini (69′ Eriksen), Barella, Young (67′ Biraghi); Lautaro Martinez (67′ Lukaku), Sanchez.
A disposizione: Padelli, Berni, Ranocchia, Agoumé, Godin, Borja Valero, Esposito.
Allenatore: Antonio Conte.

Arbitro: Di Bello
Assistenti: Cecconi-Galetto
IV Uomo: Giua
Var: Guida
AVar: Di Vuolo

Ammoniti: Barella 23′, Pau Lopez 72′
Espulsi:
Marcatori: de Vrij 14′, Spinazzola 45’+1′, Mkhitaryan 56′, Lukaku 87′

Cronaca pre-partita

21.32 – Le due squadre lasciano il campo e rientrano negli spogliatoi.

21.12 – Dzeko in testa, il resto dei compagni a seguire. La Roma entra in campo per il riscaldamento.

21.10 – Inter in campo.

21.07 – I portieri dell’Inter in campo per il riscaldamento.

21.00 – Pau Lopez, Fuzato e Cardinali in campo per il riscaldamento.

20.45 – Ufficializzata la formazione. Ecco chi scenderà in campo.

20.20 – La Roma è arrivata all’Olimpico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy