Roma, in Russia con furore. Rivincita al nuovo Cska della stella Fernandes

Roma, in Russia con furore. Rivincita al nuovo Cska della stella Fernandes

I giallorossi affronteranno la squadra campione della Prem’er-Liga. Nel 2014 un gol al 93′ complicò il passaggio di Totti e compagni agli ottavi di Champions

Salutati i senatori, i rossoblù si affidano all’esterno destro e all’ex Palermo Abel Hernandez

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

In Russia con furore. Sventato il pericolo Liverpool, i giallorossi affronteranno come terza squadra del girone G di Champions il Cska Mosca di Viktor Goncharenko. Una squadra che porta subito alla mente l’ultimo gol europeo di Francesco Totti, siglato a 38 anni e 59 giorni: Cska Mosca-Roma 1-1 del 25 novembre 2014, sempre nei gironi di Champions. L’andata terminò con la goleada giallorossa, un 5 a 1 che faceva ben sperare per il passaggio agli ottavi di finale ma che poi risultò invano proprio per il gol del pari subito in Russia al 93′ e la sconfitta conro il Manchester City.  Altri due precedenti tra le due squadre, ma nel lontano 1991 quando la competizione europea era ancora chiamata Coppa delle coppe. Una vittoria per la Roma, in trasferta con autorete di Fokin e gol di Rizzitelli, poi la sconfitta all’Olimpico per 1 a 0 ma che regalò comunque il passaggio del turno alla squadra di Bianchi.

NUOVO CSKA – È un Cska tutto nuovo quello che affronterà la Roma nei prossimi gironi di Champions. Restyling completo per una squadra che ha salutato i senatori Sergey Ighashevich, Aleksey e Vasili Berezutski. Via anche Golovin, venduto a peso d’oro al Monaco, mentre Vitinho ha chiuso la valigia ed è tornato in Brasile, al Flamengo. Il mercato in entrata non è stato scoppiettante, basti pensare che l’acquisto più oneroso è stato pagato 3 milioni di euro. C’è curiosità nel vedere in azione Abel Hernandez che ha firmato con i russi dopo essersi svincolato dall’Hull City: l’uruguayano giocherà contro il suo ex compagno al Palermo, Javier Pastore.

LA SORPRESA E LA STELLA – “Spero di poter affrontare la Juventus e Cristiano Ronaldo”. Hordur Magnusson, si dovrà ‘accontentare’ di un’altra italiana. Lui che ha vestito la maglia bianconera della Juventus, senza mai però giocare un minuto, e poi quella del Cesena con la quale ha collezionato tra Serie A e B 40 presenze e un gol. La stelle del Cska Mosca è sicuramente Mario Fernandes: un Mondiale con la Russia da assoluto protagonista sulla fascia destra e una passata stagione esaltante che ha contribuito al secondo posto del suo Cska nel campionato russo. Bloccato da una valutazione che ha spaventato le squadre interessate, giocherà la sua sesta stagione con la maglia rossobù. In porta sempre lui, Igor Akinfeev che ieri ha rinnovato il contratto con il club russo fino al 2022.

LA PROBABILE FORMAZIONE

Cska Mosca (3-5-2): Akinfeev; Chernov, Vasin, Magnusson; Mario Fernandes, Dzagoev, Bijol, Vlasic, Schennikovic; Abel Hernandez, Chalov.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy