Roma-Fiorentina 2-1: Si torna a vincere! DESTRO ci mette la firma (FOTO-VIDEO)

di finconsadmin

Due note positive su tutte: i tre punti ed il ritorno in campo con gol di Destro. La Roma torna a vincere dopo quattro pareggi consecutivi, resta sulla scia della Juventus e distacca il Napoli al terzo posto. Ora si deve lottare per lo scudetto!

 

GUARDA TUTTE LE FOTO DELLA PARTITA

 

PRIMO TEMPO

Prima uscita mattutina di stagione per la Roma che apre questa domenica di campionato. Garcia ripropone la difesa di Bergamo, a centrocampo torna titolare Pjanic e in attacco ancora la coppia Gervinho-Florenzi sulle fasce e l’ex viola Ljajic al centro. Torna in panchina Torosidis e soprattutto Francesco Totti. In trubuna, ad assistere al match, il presidente del Coni Giovanni Malagò, il patron Ferrari Montezemolo, il ct azzurro Prandelli e, sbarcato da qualche giorno nella Capitale, il presidente James Pallotta. La Roma insegue la Juventus e cerca ulteriori punti di distacco dal Napoli, ieri fermato dal pareggio interno contro l’Udinese; la Fiorentina vuole consolidare la sua posizione in zona Europa della classifica.
Il primo ad affacciarsi nell’area di rigore avversaria è Ljajic dopo un minuto e mezzo dall’inizio. Poi la Roma vuole imporsi con forza e fisicità con Benatia che sfonda il centrocampo avversario e chiede l’uno-due a Pjanic che verticalizza sempre per il marocchino in corsa, ma la palla scivola troppo veloce ed è facile preda del portiere viola. La gara prosegue dal lato opposto con il cross di Tomovic che raggiunge Vargas il quale calcia al volo ma De Sanctis blocca sicuro. Al 5′ Strootman scalda il sinistro e calcia dalla distanza. Neto blocca. Come annunciato è una gara vivace senza un attimo di tregua e con continui cambi di fronte. Un minuto dopo arriva il vantaggio della Roma. Gervinho raccoglie un cross e sulla sinistra cerca il fondo. Retropassaggio per Ljajic che però è chiuso e che scarica su Maicon alla sua destra. Il brasiliano si sistema il pallone e appoggia in rete. 1-0 per i padroni di casa. La Roma non si accontenta e con incisive azioni corali spacca la retroguardia viola ed avanza con velocità e sicurezza. Dal 9′ trascorrono un paio di minuti di vero e proprio assedio della Roma che va vicinissima alla rete del raddoppio con Daniele De Rossi che di testa, dopo la sponda di un compagno, gira in porta ma Neto reattivo con un colpo di reni spedisce a mano aperta sopra la traversa. Al 14′ il primo giallo della gara è in direzione di Ambrosini per fallo su Strootman. Poco dopo viene ammonito anche Gonzalo Rodriguez per entrata fallosa su Gervinho, l’ivoriano ispiratissimo e in ottima forma. A venti minuti dall’inizio prima incursione in area di Giuseppe Rossi che da posizione defilata e vicino la linea di fondo arriva all’altezza del palo alla sinistra di De Sanctis, libera il destro ma la chiusura di Benatia spedisce la palla quasi in curva. In questa occasione alcuni giocatori della Roma avevano segnalato al direttore di gara un tocco di mano di Rossi. Al 23′ giallo anche per Pjanic che, diffidato, salterà la trasferta di San Siro. Altra opportunità per il raddoppio al 25′ con Gerivnho che, servito da Ljajic in verticale, non impatta il pallone che scorre oltre la linea di fondo. Un minuto prima della mezz’ora arriva il pareggio viola. Tomovic dal fondo tiene la palla in gioco e la appoggia rasoterra indietro verso il cuore dell’area giallorossa. Il pallone raggiunge Vargas che, libero da marcatura avversaria, calcia di potente sinistro e la sfera termna in rete. Dopo una reazione immediata della Roma al gol del pareggio, la gara ha iniziato ad avere ritmi meno frenetici. Borja Valero inizia a prendere confidenza col campo e in un paio di occasioni ha creato problemi al centrocampo giallorosso, ma non supportato dai compagni è stata fatica sprecata. Stesso discorso per Cuadrado, anche se non ad altissimi livelli, che prova un tiro innocuo perchè da lontano ed impreciso e non mette troppo in difficoltà Dodò sulla fascia anche perchè il giovane terzino brasiliano trova sempre un compagno disposto a coprire insieme a lui quella porzione di campo proprio per arginare Cuadrado. Per quanto rigurada la Roma, Pjanic mostra in ogni occasione e ad ogni tocco la sua classe, Strootman la sua grinta, Benatia la sua fisicità e Gervinho i suoi spunti incisivi. Il meno chiamato in causa: Florenzi che ha disputato un primo tempo di sacrificio, proiettato più in fase di copertura che di impostazione. Senza recupero il direttore di gara chiude il primo tempo.

 

 

SECONDO TEMPO

 La ripresa si apre con gli stessi ventidue del primo tempo. Nei primi minuti i ritmi sono inferiori alla prima frazione, le squadre non vogliono rischiare, sono piuttosto corte e non intendono regalare spazi all’avversario. Al 12′ è il momento di Mattia Destro. Dopo mesi e mesi di assenza dai campi di gioco, l’attaccante di Ascoli Piceno è tornato al centro dell’attacco della Roma, dando l’opportunità a Garcia di avere oggi un vero centravanti, quindi un vero tridente.
Brivido per la Roma quando De Sanctis scivola nel momento in cui rinvia e involontariamente serve un avversario. Ma il tutto senza conseguenze. Il portiere giallorosso si scusa coi compagni. Un minuto dopo rimedia anche il giallo per proteste. Per la Fiorentina si avvicina al gol Aquilani il quale non impatta il pallone che si perde sul fondo. Assedio Roma al quarto d’ora di questa ripresa. Gervinho è imprendibile ed incontenibile e semina il panico nella retroguardia viola. Una volta lascia calciare Ljajic, ma la conclusione è neutralizzata dalla chiusira bassa di Neto, un’altra volta prova lui stesso a concludere ma viene anticipato. Sempre nello stesso minuto Strootman di collo destro colpisce il palo esterno. Roma vogliosa e alla ricerca del gol del vantaggio. Maicon ci prova ma non ci riesce. Poi arriva l’ultimo arrivato, l’ultimo entrato appena recuperato e alla sua prima presenza stagionale. Mattia Destro mette il suo sigillo sul raddoppio della Roma. Servito dal monumentale Gervinho, Destro anche trattenuto da Pasqual riesce a battere Neto. La Fiorentina si conferma la vittima preferita dell’attaccante classe 91′. Roma 2, Fiorentina 1. Al 23′ ammonito Castan. Pasqual poi ci prova su punizione dai trenta metri. De Sanctis vola verso l’incrocio dei pali e con una mano para l’imparabile e toglie il pallone dall’angolino alto. Sono seguiti i complimenti dei compagni e un boato dello stadio. Secondo cambio per Garcia al 26′: esce Ljajic ed entra Taddei. Contemporaneamente Montella fa uscire Aquilani, al suo posto Pizarro. Sempre Roma e solo Roma in campo che vuole chiudere la partita. Benatia, con i suoi centimetri, gira di testa un cross da calcio d’angolo ma il pallone esce. Montella cambia il centrocampo con l’ingresso di Joaquin al posto di Ambrosini. Proprio l’ultimo entrato tra le fila viola impegna con un tiro dalla distanza De Sanctis in una parata apparentemente facile. Il portiere giallorosso però nota l’infelice presenza di una zolla davanti a lui che poteva rendere pericolosa quella conclusione. Ultimo cambio per Montella: Matos al posto di Vargas. Al 42′ la Roma resta in dieci. Pjanic rimedia il secondo giallo per un’entrata fallosa su Pizarro. Garcia allora provvede a questa inferiorità numerica con un cambio: dopo una mezz’ora di gioco ed un gol decisivo, Destro lascia il cambio ed entra Bradley. A un minuto dal 45′ Gervinho viene vistosamente trattenuto ma Orsato non fischia il fallo subito dall’ivoriano e per quella trattenuta non gli riesce l’appoggio al compagno e favorisce la ripartenza della Fiorentina. Benatia chiude in fallo laterale. Quattro minuti di recupero decretati dall’arbitro. Nel primo minuto di recupero si registra l’intervento provvidenziale di Castan che anticipa la conclusione di Rossi e salva il risultato.
Guendalina Galdi

 

 

 
IL TOP & IL FLOP
Il Top di questa bella prestazione romanista è Maicon che alla faccia di chi ci vuole male è tornato un grande campione. Corre come il Freccia Giallorossa e lascia solo la polvere al suo dirimpettaio di turno. In confronto Cuadrado è un bradipo. Suo anche il gol del momentaneo vantaggio sua la grinta che carica lo stadio. Sherk

Il Flop di questa ottima gara giallorossa è sempre Florenzi che Garcia capisce in corsa non sia mai entrato in partita. Come sempre in quel ruolo non è ne carne e ne pesce. Mentre Destro appena entrato al suo posto moltiplica subito pani e pesci trovando il gol del miracolo nel giorno dell’Immacolata. In fase riflessiva
Alessio De Silvestro

 

DIRETTA

SECONDO TEMPO

 

94′ Termina il match
93′ Ammonito Cuadrado
92′ Castan in area entra in scivolata su Rossi
90′ Per la Roma fuori Destro dentro Bradley
88′ Espulso Pjanic per doppia ammonizione
86′ Per la Fiorentina fuori Vargas dentro Matos
79′ Per la Fiorentina fuori Ambrosina dentro Joaquin
73′ Per la Fiorentina fuori Aquilani dentro Pizarro
72′ Per la Roma fuori Ljajic dentro Taddei
70′ Miracolo di De Sanctis su punizione sotto l’incrocio di Pasqual
67′ GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL ROMA!!!! Cross basso dalla destra di Gervinho, Destro di piatto al volo insacca la sfera

62′ Palo di Strootman
61′ Gervinho entra area con la sfera, tira e Neto respinge, Ljajic prova il tiro e ancora una respinta
60 ‘ Ammonito De Sanctis
58′ Per la Roma fuori Florenzi dentro Destro
57′ Gervinho si invola sulla sinistra, si accentra e prova il tiro, Neto ribatte e ci prova Lijajic. Nulla di fatto
53′ De Rossi prova il tiro dalla trequarti, palla alta
49′ Cross al centro di Pasqual, la sfera attraversa tutta l’area
48′ Rossi colpisce di testa, la sfera esce di poco alta
45’ Partiti

 

 

PRIMO TEMPO

 

45′ fine primo tempo
44′ Calcio d’angolo, Benatia colpisce di testa, palla di poco alta
34′ Cuadrado servito al centro dell’area prova il tiro al volo, palla alta
29′ Gol Fiorentina. Tomovic si invola sulla destra, cross basso al centro arretrato, Vargas impatta al volo e realizza il gol dal limite dell’area 

26′ Ljajic serve Gervinho in area che tenta il tiro ma cicca il pallone e termina a terra
25′ Vargas ci prova dalla distanza, palla alta
23′ Ammonito Pjanic salterò la partita contro il Milan
21′ Rossi in area prova il tiro da distanza ravvicinata, Dodò devia in angolo
16′ Ammonito Rodriguez
13′ Pjanic prova il tiro dalla distanza, deviato, Neto blocca
11′ Colpo di testa di De Rossi, Neto devia in angolo
7′ GOOOOOOOOOOOOOL ROMA!!! Gervinho sulla linea di fondo smarca un difensore, crossa la centro, Florenzi cicca la sfera ma Maicon la insacca in rete 

6′ Ci prova Strootman dalla trequarti con un tiro centrale, Neto para
4′ Botta di Vargas al volo in area, De Sanctis blocca
3′ Ljajic a tu per tu con Neto che blocca la sfera
2′ Tiro di Cuadrado dalla distanza, palla fuori
1′ Partiti

 

TABELLINO

 

Roma-Fiorentina 2-1

 

Roma: De Sanctis; Maicon, Benatia, Castan, Dodò; Pjanic, De Rossi, Strootman; Florenzi (58′ Destro (90′ Bradley)), Ljajic (72′ Taddei), Gervinho.
A disp.: Lobont, Skorupski, Burdisso, Romagnoli, Jedvaj, Torosidis, Bradley, Marquinho, Taddei, Ricci, Totti, Destro, Borriello.
All. Garcia.

 

Fiorentina:  Neto; Tomovic, Gonzalo, Savic, Pasqual; Aquilani (73′ Pizarro), Ambrosini (79′ Joaquin), Borja Valero; Cuadrado, Rossi, Vargas (86′ Matos).
A Disp.: Munua, Alonso, Roncaglia, Compper, Pizarro, Rebic, Mati Fernadez, Joaquin, Wolski, Matos, Ilicic, Olivera
All. Montella

 

Arbitro: Orsato di Schio. Assistenti: Di Fiore e Tonolini. IV uomo:Stefani. Assistenti di porta: Russo e Peruzzo.

 

Marcatori: 7′ Maicon, 29′ Vargas, 67′ Destro

 

NOTE Ammoniti 16′ Rodriguez, 23′ Pjanic, 60′ De Sanctis, 67′ Destro, 93′ Cuadrado Espulsi 88′ Pjanic (doppia ammonizione) Spettatori 45.318

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy