Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Roma, fidelizzazione vuol dire risparmio: ecco i vantaggi per gli abbonati

Getty Images

Quest'oggi durante la vendita dei biglietti per il match contro il Leicester sono stati evidenti i vantaggi di chi ha da inizio anno sottoscritto l'abbonamento

Redazione

Fidelizzazione vuol dire stadio pieno, ma anche risparmio per i tifosi. Nel giorno in cui si sono alternate vendita extra per gli abbonati (dopo la prelazione) e libera per gli altri sono evidenti i privilegi per chi ha deciso di giurare fedeltà alla Roma sin da inizio stagione. Negli ultimi mesi i Friedkin hanno adottato politiche che nessuno in Italia ha osato intraprendere: tribune a 5 euro, sconti extra per amici e familiari degli abbonati, offerte per famiglie e non. Risultato? Stadio stracolmo, botteghino meno ricco. Anche nella semifinale europea col Leicester hanno deciso di non alzare i prezzi, anzi. Qualche critica per la linea intasata stamattina è arrivata, ma rispetto agli scorsi anni anche quello di oggi è un successo totale. Soprattutto, dicevamo, per gli abbonati e i loro amici. Le differenze di prezzo stavolta, infatti, sono evidenti. Eccole nello specifico: le Curve sono passate dai 10 euro (costo riservato agli abbonati), ai 25 euro per i cosiddetti "amici", fino ai 45 euro ma solo per quanto riguarda la Nord, visto che la Sud è stata esaurita prima dell'ultima fase di vendita. La Tribuna Tevere è passata dal prezzo di 14 euro per i possessori dell'abbonamento fino ai 70 euro (parterre) e 95 euro (top centrale), i Distinti invece sono partiti da un costo di 10 euro per gli abbonati, passando per i 25 euro (prezzo riservato agli amici), arrivando a toccare quota 60 euro in fase di vendita libera