Roma Femminile, Di Criscio: “Sono cambiata dal mio arrivo nella Capitale”

Poi aggiunge sulla Giuliano: “Oltre a essere una grande compagna di squadra è anche una grande amica. Abbiamo un bellissimo rapporto”

di Redazione, @forzaroma

Federica Di Criscio, difensore della Roma Femminile, è la protagonista di oggi alle domande dei tifosi arrivate attraverso le storie Instagram. Di seguito le sue parole:

Da piccola eri da sola a credere nel tuo sogno o qualcuno ti ha appoggiato?
“Devo tutto ai miei genitori, per fortuna mi hanno sempre sostenuta”.

A che età hai iniziato a giocare?
“Avevo 4-5 anni”.

C’è una partita della quale hai un ricordo speciale?
“Una partita che ricordo sicuramente è Verona-Mozzanica 1-0, decisa da un mio gol al novantesimo”.

(Domanda di Angelica Soffia, sua compagna di squadra) Quando mi farai un’altra pizza buona come quella di ieri?
“Giuro che continuerò a viziarti”.

Ti trovi bene nel ruolo in cui giochi? Ce ne sono altri che preferisci?
“Il mio ruolo mi piace da morire, anche se mi piace molto anche fare il centrocampista centrale”.

Come va il ginocchio?
“Me lo state chiedendo in tanti, dico che sto bene e che presto tornerò in campo. Intanto continuo a lavorare”.

Cosa pensi di Manuela Giugliano?
“Oltre a essere una grande compagna di squadra è anche una grande amica. Abbiamo un bellissimo rapporto”.

Da quando non entri in campo?
“La mia ultima partita è stata l’8 dicembre scorso, però posso dirti che sono tornata a sentire il profumo dell’erba”.

La squadra con cui sei cresciuta di più maggiormente e professionalmente?
“Verona è stata la mia casa per tanti anni e ho imparato tanto. A Roma, però, qualcosa in me è cambiato sia caratterialmente che mentalmente”.

Cosa consiglieresti a una giovane calciatrice?
“Credere e sempre nei propri sogni; impegno, costanza e determinazione tutti i giorni; avere passione; essere disposti a sacrificarsi”.

Hai mai pensato di mollare il calcio?
“Ci sono state delle delusioni che mi hanno demoralizzata e ho pensato di mollare, ma la passione è stata più forte delle delusioni”.

Chi ti manca di più durante la quarantena?
“Curiosi eh? Posso dirvi che è una persona speciale”.

Prossimi obiettivi? Nazionale?
“Il prossimo è sicuramente tornare in campo. Nazionale? Mai dire mai, io continuo a lavorare”.

Ti piace Roma?
“Mi piace tantissimo, è il mio secondo posto del cuore (Verona rimane casa)”.

Come va la quarantena?
“Bene, non ho tempo per annoiarmi”.

Pizza o sushi?
“Bella lotta, ma la pizza vince sempre”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy