Roma femminile, Bavagnoli: “Ce la giochiamo con tutte”. Bonfantini: “Possiamo andare lontano”

Roma femminile, Bavagnoli: “Ce la giochiamo con tutte”. Bonfantini: “Possiamo andare lontano”

Le parole dell’allenatrice dopo la vittoria nel trofeo Luisa Petrucci: “Contenta dell’approccio, buona la prima”. Anche l’esterna è carica per l’inizio di stagione: “Non vediamo l’ora di cominciare”

di Redazione, @forzaroma

Prima partita ufficiale per la nuova Roma femminile, prima vittoria e primo trofeo. Le ragazze di Elisabetta Bavagnoli portano a casa il torneo Luisa Petrucci e cominciano a fare i conti con il nuovo campionato. Proprio l’allenatrice è intervenuta ai microfoni di Roma TV nell’immediato post partita.
Ecco le sue parole.

Che impressioni ha avuto contro una squadra di Serie A?
Impegno probante, sono contento dell’approccio delle ragazze e delle trame di gioco. Stiamo ultimando la preparazione, faremo un’altra amichevole prima dell’inizio del campionato. Abbiamo una settimana in più per raggiungere la brillantezza, ma bene la prima.

Sulla sentenza del Collegio di Garanzia del Coni: il calcio femminile può ambire al professionismo.
Per me è una gran vittoria così per come tutte le ragazze che giocano a calcio. Per raggiungere traguardi serve perseveranza e l’abbiamo fatto, facendo capire che abbiamo bisogno di questo per fare passi in avanti. Questo è importantissimo per l’evoluzione del calcio femminile.

La prima contro il Sassuolo. 
È un’ottima squadra con un ottimo allenatore, ci prepareremo per questa prima partita fuori casa. Abbiamo dimostrato che vogliamo giocarcela con tutte, in bocca al lupo a noi e alla Roma.

Tra le protagoniste in campo anche l’attaccante esterna Agnese Bonfantini, che si è detta soddisfatta ai microfoni della TV ufficiale del club.

Un primo commento su questa partita.
Sono molto contenta di aver giocato contro una squadra di Serie A. Siamo giovani ma abbiamo giocatrici di esprienza, possiamo arrivare lontano.

Siete pronte?
Non vediamo l’ora di iniziare.

È arrivato l’ok, sarà la Figc a organizzare il campionato.
Siamo diventate professioniste, ora dobbiamo solo far crescere il calcio femminile.

La prima contro il Sassuolo, che squadra dobbiamo aspettarci?
Anche loro sono una squadra giovane e forte. Noi daremo il massimo contro la Juventus che è la più forte e contro la più abbordabile.

Corri tanto su quella fascia, quali sono i tuoi obiettivi?
Spero di arrivare in Nazionale maggiore, è il mio sogno più importante. Volevo diventare professionista e l’ho fatto, ora voglio fare bene con questa maglia.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy