Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Roma eliminata dalla Coppa Italia: l’Inter domina e vince 2-0 – FOTO

Getty Images

I giallorossi subiscono un altro gol da Dzeko, poi Sanchez chiude la sfida. Abraham si infortuna

Valerio Salviani

Il primo obiettivo stagionale è ufficialmente sfumato. La Coppa Italia della Roma finisce ai quarti di finale. L’Inter vince a San Siro 2-0, segnando al secondo minuto con Edin Dzeko e chiudendo la sfida con Alexis Sanchez nella ripresa. In mezzo solo una vera grande occasione sprecata da Zaniolo e niente di più. I nerazzurri controllano il match senza problemi e centrano la semifinale. Per la Roma un’altra notte amara, che peggiora ulteriormente con l’infortunio di Abraham, che lascia il campo nel finale zoppicando per un fastidio alla coscia destra. Domenica la sfida al Mapei con il Sassuolo per provare a riprendere la marcia in campionato.

Avvio choc, l’Inter avanti con Dzeko

José Mourinho torna a San Siro e l’accoglienza è da brividi. Cori, applausi e visibile emozione per Mou. Poi si comincia a giocare e i bei ricordi lasciano spazio alla dura realtà. Passa un minuto e mezzo e l’Inter passa già in vantaggio. In gol, neanche a dirlo, Edin Dzeko, che come in campionato fa male alla sua ex squadra e non esulta. Disastro della coppia Ibanez-Smalling. Il brasiliano sbaglia il disimpegno e innesca il contropiede di Perisic, l’esterno arriva sul fondo e crossa in mezzo per il numero 9, che apre il piattone e segna. Completamente a vuoto la marcatura di Smalling, che si perde l’ex compagno rimasto solo al centro dell’area. I nerazzurri sembrano poter dilagare subito. Passano pochi minuti e un tiro di Barella si stampa sulla traversa graziando Rui Patricio.

Poi Skriniar e ancora Dzeko, hanno un’altra occasione a testa per il raddoppio. Per la reazione della Roma bisogna aspettare il ventesimo, quando Abraham riesce a servire Zaniolo davanti ad Handanovic. Nicolò arriva in area e calcia indisturbato, ma la conclusione è clamorosamente centrale. Il portiere sloveno para e ringrazia. Dopo l’assedio iniziale i giallorossi riescono ad alzare il baricentro, senza però costruire nuove occasioni da gol. Fino al 45’ da registrare l’ennesimo giallo per Zaniolo e l’infortunio di Bastoni, che deve lasciare il campo a de Vrij.

Sanchez chiude la sfida: salta il primo obiettivo

La ripresa per la Roma comincia con un cambio. Ibanez, che aveva avuto un problema al ginocchio nel primo, prova a stringere i denti ma poi è costretto ad alzare bandiera bianca. Al suo posto entra Kumbulla. Il match riparte con ritmi alti. Abraham, poco nel match durante la prima frazione, prova ad accendersi con un’azione personale: con una finta scappa a Skriniar sulla fascia, poi prova a servire Zaniolo ma Handanovic esce e blocca a terra. Al 55’ Veretout tira da fuori area ma non trova la porta. Due minuti più tardi ci prova Zaniolo da posizione centrale, ma anche la conclusione del 22 è imprecisa.

L’Inter sente il campanello d’allarme e si riaccende. Così prima Barella spaventa Rui Patricio con un altro tiro da fuori insidioso. Poi, al 69’, Sanchez trova il coniglio nel cilindro con un tiro dai 35 metri che finisce all’incrocio dei pali. È il gol che sembra chiudere la partita. Mourinho dopo il gol dell’Inter manda in campo Cristante, El Shaarawy e Pellegrini, al ritorno dopo il problema muscolare. La mossa del tecnico romanista però arriva tardi. La Roma non ha la forza di reagire e si spegne. Nel finale anche la beffa dell’infortunio di Abraham, che esce per un problema alla coscia destra e rischia lo stop.

 

Il tabellino di Inter-Roma 2-0

Marcatori: 2’ Dzeko, 68’ Sanchez

Inter (3-5-2): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Bastoni (45’ De Vrij); Darmian, Barella (85’ Calhanoglu), Brozovic, Vidal (85’ Vecino), Perisic (85’ Dumfries); Dzeko (76’  Lautaro Martinez), Sanchez. A disp.: Radu, Cordaz, Ranocchia, Kolarov, Dimarco, Gagliardini. All. Inzaghi.

Roma (3-5-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez (45’ Kumbulla); Karsdorp, Veretout (70’ Cristante), Oliveira (70’ Pellegrini), Mkhitaryan, Vina; Zaniolo, Abraham (89’ Afena-Gyan). A disp.: Fuzato, Boer, Maitland-Niles, Bove, Zalewski, El Shaarawy, Carles Perez, Shomurodov. All.: Mourinho

Arbitro: Di Bello. Assistenti: Galetto-Vecchi. IV Uomo: Gariglio. Var: Pairetto. AVar: Preti.

NOTEAmmoniti:  37’ Zaniolo, 38’ Mancini, 47’ Mourinho