Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Roma, ecco cosa prevede il protocollo per il presunto no vax

Getty Images

Le disposizioni governative non vietano la partecipazione a gare ufficiali, alle amichevoli e alle sedute d'allenamento "a coloro i quali svolgono tali attività in forza di contratto di lavoro professionistico"

Redazione

Il presunto non vaccinato della Roma per adesso potrà giocare le partite ufficiali e allenarsi senza il "super green-pass". Le disposizioni governative non vietano la partecipazione a gare ufficiali, alle amichevoli e alle sedute d'allenamento "a coloro i quali svolgono tali attività in forza di contratto di lavoro professionistico". Il problema sarà principalmente per le trasferte perché i no-vax non potranno soggiornare in albergo con il resto della squadra. L'unica soluzione sarebbe far partire il calciatore il giorno della partita con un'auto privata che gli permette di raggiungere i compagni allo stadio. Nessun problema per gli spogliatoi, non servirà il super green-pass rafforzato entrare.

Szczesny salta la Supercoppa perché vaccinato da poco

Differente è il discorso che riguarda Szczesny. Il portiere polacco sarà infatti indisponibile per la sfida di Supercoppa tra Juventus e Inter in quanto ha da poco iniziato il ciclo vaccinale. "Domani arriverà all’ultimo momento, visto che dobbiamo seguire un protocollo preciso. Lui è l’ultimo ad essersi vaccinato ed è in attesa del green pass" ha detto Allegri in conferenza stampa.