Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Roma, doppia missione: Mou vuole pescare ancora in Premier col Decreto Crescita

Getty Images

Tre giocatori su sei sono arrivati dal mercato inglese con Mourinho che punta sempre alla Premier: da Matic a Bailly, Dalot e Douglas Luiz i possibili obiettivi per l’estate

Redazione

È una Roma che parla sempre più inglese quella che si sta creando dallo scorso mercato estivo. Rui Patricio, Tammy Abraham e Ainsley Maitland-Niles sono infatti arrivati da tutti club di Premier League ed hanno inciso molto ad eccezione del giocatore di proprietà dell'Arsenal che con Mourinho sta trovando pochissimo spazio (solo 5 presenze da titolare in Serie A). A fine stagione farà ritorno a Londra. Per il resto, la Roma ha trovato il suo numero 9 titolare inamovibile che non sta facendo rimpiangere la partenza di Edin Dzeko e un portiere che si è dimostrato più affidabile dei suoi due predecessori Pau Lopez e Olsen. Negli anni passati anche Smalling e Mkhitaryan (oggi colonne della rosa) sono arrivati dalla Premier League.

Da Matic a Douglas Luiz: tanti gli affari possibili in Inghilterra

Giovedì la squadra giallorossa andrà proprio in Inghilterra ad affrontare il Leicester in Conference League e chissà se, con l'occasione, Tiago Pinto non abbia organizzato un incontro di mercato con procuratori di giocatori della Premier League che interessano alla Roma. I nomi "inglesi" per la prossima sessione di mercato sono molti: del Manchester United interessano Eric Bailly (difensore centrale) e Nemanja Matic mentre in casa Aston Villa i giallorossi da tempo hanno gli occhi puntati su Douglas Luiz che però ha una valutazione abbastanza alta (35 milioni di euro). Stipendi alti. La Roma però può sfruttare il decreto crescita, un vantaggio utile soprattutto per pagare stipendi alti come quello Matic (che percepisce circa 6 milioni di euro a stagione). Con il decreto, in caso di ingaggio di un giocatore proveniente dall'estero, la società comprante troverà tassato solo il 50% dello stipendio. Una misura che permette al club di risparmiare in tasse e al giocatore di trovarsi un ingaggio netto più alto, visto il risparmio della società sul lordo. Come detto, questa misura sarà utile soprattutto in caso di ingaggio di Matic che ha anche un carattere molto simile allo Special One. Durante Arsenal-Manchester United il centrocampista ha infatti risposto ad un tifoso dei Gunners che lo ha provocato: "Io ho vinto 3 Premier League, voi 0" la sua risposta. E poi ci sono sempre pallini mai passati di moda come Xhaka e Lingard.

Matteo Celletti