Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Roma, dalla Juve alla Juve: Calafiori torna titolare dove ha esordito (e vinto)

Getty Images

Il terzino giallorosso, 14 mesi fa all’Allianz Stadium, ha giocato la prima partita da titolare: 1-3 per i giallorossi, rigore guadagnato ed eurogol (anche se annullato)

Redazione

La Juventus, evidentemente, è nel suo destino e la partita di domenica prossima, in un senso o nell’altro, potrebbe anche cambiargli la stagione. Sta di fatto che Riccardo Calafiori oltre alle fatiche attuali con l’Under 21 ha la testa piena di pensieri per la prossima sfida della Roma, impegnata proprio domenica prossima all’Allianz Stadium di Torino. Lì ha esordito da titolare in Serie A 14 mesi fa, lì molto probabilmente giocherà titolare anche domenica prossima. Come riporta Andrea Pugliese su gazzetta.it, al suo esordio il primo agosto 2020, la Roma infranse il tabù dell’Allianz Stadium, vincendo per 3-1. Era una partita che non contava più nulla, Sarri e Fonseca diedero spazio a seconde linee e giovani promesse. E tra queste, appunto, c’era anche Calafiori che prima si procurò il rigore del 2-1 (fallo di Danilo, gol di Perotti), poi segnò un eurogol sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma la rete fu annullata. Ora Calafiori può tornare da protagonista nello stesso stadio di 14 mesi fa. A meno di clamorosi colpi di scena, infatti, dovrebbe essere proprio lui a ricoprire il ruolo di terzino sinistro, visto e considerato che Matias Vina giocherà in Brasile con l’Uruguay venerdì notte e arriverà in Italia solo sabato a pranzo, quando la squadra sarà già in partenza per Torino. Nell’ultima sosta successe più o meno la stessa cosa, i risultati, però, furono a dir poco approssimativi, con Vina fermo sulle gambe, sempre in difficoltà su Berardi e mai in partita. Ecco, stavolta l'allenatore portoghese potrebbe fare scelte diverse. Dando appunto fiducia a Calafiori, che vive anche un momento emotivamente positivo, vista l’esperienza attuale anche con la Nazionale Under 21. E, nel caso sia davvero lui a giocare, potrebbe essere una partita decisiva per il giovane terzino giallorosso. Con il rientro di Spinazzola le sue chances potrebbero ridursi al lumicino, una buona prestazione contro la Juventus potrebbe dargli un futuro diverso.