Roma, è di nuovo crisi e quinto posto. Il Milan festeggia all’Olimpico (2-0) – FOTO

Senza gioco e senza carattere: i giallorossi ancora ko e di nuovo al quinto posto in classifica. Manca la cattiveria e la determinazione nel cercare il risultato, la pazienza dei tifosi è finita

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

La Roma perde ancora, un due a zero pesante contro il Milan. La squadra giallorossa tiene il campo quarantacinque minuti, poi si lascia andare e non produce gioco e azioni da gol. La pazienza dei tifosi è finita, manca grinta e determinazione nel cercare il risultato e una deprimente zona Champions, quasi l’ultimo obiettivo rimasto alla squadra di Di Francesco.

EQUILIBRIO – Un primo tempo equilibrato e molto fisico, le due squadre si sono affrontate a viso aperto cercando spunti vincenti e un gioco veloce, nonostante la bassa temperatura dell’Olimpico. Le occasioni migliori le ha avute la Roma, tre palle gol non sfruttate a dovere, compreso un contropiede quattro contro tre mal sfruttato da Pellegrini. Gioco molto fisico, anche troppo: al quarto d’ora di gioco una gomitata di Kessie ha fatto volare l’incisivo di Nainggolan, oggi senza cresta, look sfoggiato l’ultima volta nel suo primo anno in giallorosso, nel 2014.

CUTRONE – Due occasioni per Schick, vivo nella manovra della Roma, una per Perotti che ha calciato su Donnarumma: giallorossi ancora poco concreti, tutt’altra cosa il Milan che alla seconda occasione della partita è riuscita a finalizzare. Cross dalla destra, Manolas ha mancato l’intervento in area lasciando spazio al tacco di Cutrone di spedire in rete il pallone dell’uno a zero per i rossoneri.

SENZA IDEE – Dominio territoriale giallorosso, ma senza tiri in porta. Al ventesimo della ripresa, senza occasioni da rete ma soprattutto senza un gioco chiaro, Di Francesco ha inserito Dzeko per Nainggolan, passando al 4-2-3-1 con Schick dietro al bosniaco. La Roma ha mostrato una buona tenuta fisica, non una chiara visione di gioco. Una Roma senza idee, più concentrata a non perdere un pallone che scottava dopo lo svantaggio piuttosto che provare a manovrare con calma e intelligenza. La reattività del solito Alisson (solo 80 milioni?) ha negato soltanto in un primo momento il raddoppio milanista, arrivato a un quarto d’ora dalla fine con Calabria, lasciato in gioco da Peres.

QUINTO POSTO – Roma di nuovo al quinto posto, graziata in questi mesi da un’Inter in crisi quanto la squadra giallorossa. La zona Champions resta a un punto, ma la condizione dei giallorossi non lascia ben sperare i tifosi giallorossi ancora una volta troppo pazienti verso una Roma senza carattere, grinta e determinazione. E sabato prossimo c’è il Napoli al San Paolo.

Cronaca a cura di: Luca Benincasa Stagni

TABELLINO

Roma-Milan 0-2
Marcatori:
48′ Cutrone, 74′ Calabria

ROMA (4-3-3): Alisson; Peres, Manolas, Fazio, Kolarov; Pellegrini (80′ Gerson), Strootman, Nainggolan (64′ Dzeko); Under (74′ Defrel), Schick, Perotti
A disp. Skorupski, Lobont, Florenzi, Juan Jesus, Capradossi, Jonathan Silva, De Rossi, El Shaarawy
All. Di Francesco

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Bonaventura (90′ Montolivo); Suso (81′ Borini), Cutrone (67′ Kalinic), Calhanoglu
A disp. A. Donnarumma, Guarnone, Abate, Gomez, Musacchio, Zapata, Locatelli, Mauri, André Silva
All. Gattuso

Arbitro: Mazzoleni
Guardalinee: Peretti-Preti
IV: Guida
Var: Irrati
AVar: Carbone

NOTE Spettatori: 42.537

CRONACA PREPARTITA

Ore 19.59 – Anche i portieri del Milan scendono sul campo dell’Olimpico.

Ore 19.58 – In campo i portieri della Roma per il riscaldamento pre-gara.

Ore 19.35 – La Roma è arrivata all’Olimpico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy