Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Roma, che colpo in Bulgaria: 3-2 al Cska Sofia e primo posto nel girone – FOTO

Getty Images

Una doppietta di Abraham e il primo gol stagionale di Mayoral regalano la vittoria. Zaniolo si fa male nel finale e lascia il campo

Valerio Salviani

La Roma vince a sorpresa il gruppo C di Conference League ed evita i sedicesimi di finale. Mourinho ringrazia lo Zorya, che ferma il Bodo sull’1-1 e permette ai giallorossi il sorpasso in extremis grazie alla vittoria con il CSKA Sofia. In Bulgaria il match, decisamente senza pathos, finisce 3-2. La rete del vantaggio la segna Abraham, mentre il raddoppio è firmato da Mayoral (primo centro stagionale). Nella ripresa ancora l’inglese realizza la rete gol che chiude i giochi. Cetakov e Wildschut segnano i gol della bandiera per il CSKA. Nel finale Zaniolo esce per infortunio, rendendo meno felice una serata decisamente positiva.

Roma avanti e momentaneamente prima: segnano Abraham e Borja

Restano a casa Rui Patricio, Smalling e Mkhitaryan. Mourinho sceglie ancora il 3-5-2 e lancia a sorpresa dall’inizio Bove e Mayoral. In panchina Zaniolo, risparmiato su un campo non proprio ideale. La Roma per “non avere rimpianti”, come detto ieri dal suo allenatore, parte subito forte alla ricerca del gol del vantaggio. Il Cska si difende ordinato e sfrutta i ritmi bassi, dettati dal clima gelido. Il “muro” dei bulgari dura un quarto d’ora, poi Abraham segna l’1-0. Buona azione offensiva di Mayoral, passaggio sulla destra a Karsdorp e servizio al numero 9 che davanti alla porta deve solo insaccare. La Roma si mette subito in pace con la coscienza e spera in buone notizie dall’Ucraina, dove si gioca Zorya-Bodo.

Col il 78% di possesso palla Abraham e compagni gestiscono un match che, nella prima mezz’ora, è decisamente senza storia. Mayoral sfiora il raddoppio con un tiro forte e teso, respinto bene da Busatto. Lo spagnolo è tra i migliori in campo e deve aspettare poco per capitalizzare il lavoro fatto. Al 34’ Vina riceve sulla trequarti e serve l’ex Real Madrid, che con il tacco di prima inventa un gol da attaccante vero. Prima rete stagionale per Borja, che non polemizza con Mourinho dopo il gol e abbraccia i compagni col solito atteggiamento impeccabile. Prima della fine del primo tempo Mayoral sfiora la doppietta con una bella azione personale, ma dopo lo slalom tra i difensori, la conclusione davanti alla porta è imprecisa. Il primo tempo si chiude sul 2-0, che vale tanto visto lo svantaggio momentaneo del Bodo con lo Zorya.

La Roma batte il CSKA e chiude al primo posto. Zaniolo fuori per infortunio

Il CSKA prova a mettere in difficoltà la Roma a inizio secondo tempo con un paio di offensive che però si concludono con un nulla di fatto. Abraham chiude definitivamente la sfida al 52’, sfruttando ancora un assist di Karsdorp. L’inglese riceve in solitaria in mezzo all’area di rigore e dopo aver stoppato il pallone, conclude di potenza tra le gambe di Busatto. Sesto gol in sei partite di Conference per l’ex Chelsea. Al 56’ si rivede in campo Villar, che prende il posto di Bove. Il match è diventato ufficialmente un allenamento, l’attenzione è ovviamente tutta al match del Bodo, che al 63’ pareggia e si riporta a un gol dal primo posto nel girone.

Mourinho cambia entrambi gli attaccanti e manda in campo Zaniolo e Shomurodov. Il CSKA Sofia prova a regalare una gioia ai suoi tifosi. Caicedo di testa prova a impegnare Fuzato, ma il brasiliano non si fa sorprendere. La rete dei padroni di casa però alla fine arriva lo stesso e la segna Catakovic, subentrato dalla panchina. Il bosniaco riceve da Bai al centro dell’area, ha il tempo di stoppare la palla e calciare all’angolino. Il gol dell’1-3 accende i padroni di casa, che provano a riaprire il match. La nota negativa della serata è l’infortunio di Zaniolo, che dopo meno di 20 minuti lascia il campo per un problema alla coscia destra. Nel finale Wildschut accorcia ulteriormente le distanze con un gran tiro da fuori area, fissando il risultato sul 2-3 finale. Il Bodo non segna il gol vittoria con lo Zorya e la Roma vince e torna al primo posto nel girone, evitando così i sedicesimi di finale.

 

Il tabellino di Cska Sofia-Roma 2-3

Marcatori: 15’ Abraham, 35’ Mayoral, 53’ Abraham, 76’ Catakovic, 90’+3’ Wildschut

CSKA SOFIA (4-3-3) Busatto; Galabov, Mattheij, Lam, Mazikou; Vion (64’ Catakovic), Muhar, Geferson; Bai, Caicedo, Yomov (45’ Wildschut). A disp.: Evtimov, Donchev, Turitsov, Charles, Krastev, Chorbadzhiyski All.: Mladenov

ROMA (3-5-2) Fuzato; Mancini, Kumbulla, Ibanez; Karsdorp, Bove (57’ Villar), Cristante, Veretout, Vina; Mayoral (67’ Shomurodov), Abraham (67’ Zaniolo 85’ Darboe). A disp.: Boer, Mastrantonio, Calafiori, Ndiaye, Tripi, Zalewski, Diawara, Voelkerling Persson All.: Mourinho

ARBITRO: Walsh. Assistenti: Stewart e Spence. IV uomo: Steven.

NOTEAmmoniti: 24’ Bove, 32’ Mancini, 45’ Vion, 60’ Kumbulla, 72’ Geferson