Roma Capitale d’Italia: con la Juventus in campo con la patch celebrativa per i 150 anni

Stefano Scalera, Head of Government Affairs giallorosso, ha presentato la maglia che la squadra di Fonseca indosserà sabato

di Redazione, @forzaroma

Nel 2021 ricorrono i 150 anni dalla proclamazione di Roma come Capitale d’Italia. Un anniversario importante che il club giallorosso celebrerà con una serie di iniziative per la città, tra cui la patch celebrativa sulle maglie in Juventus-Roma. Nella giornata di oggi, inoltre, presso il Municipio I c’è stato un confronto sullo spreco alimentare organizzato dalla società con il sostegno del World Food Programme. Al vertice erano presenti anche Stefano Scalera, Head of Government Affairs dell’AS Roma, Francesco Pastorella (Director of Roma Department) oltre alla Presidente del Municipio I Sabrina Alfonsi, il Dirigente Mise Federico Eichberg, il direttore della comunicazione del WFP Italia Pietro Lasalvia e la Presidente dell’Acli Roma Lidia Borzì.

Durante questo incontro è stata svelata anche la patch celebrativa dei 150 anni di Roma Capitale che sarà applicata sulle maglie in occasione di Juventus-Roma, in programma sabato alle 18. “Celebrare i 150 anni di Roma Capitale è naturale per un Club da sempre legato a doppio filo con la sua città – le parole di Stefano Scalera a margine dell’evento -. Grazie all’attività di Roma Cares e alle sue campagne di impatto sociale, la connessione spontanea con il territorio si è trasformata in un impegno costante. Oggi siamo orgogliosi di presentare una patch celebrativa di questa tappa storica della Capitale, che applicheremo sulla maglia che indosseremo sabato, e di poter dare il via, con una riflessione sullo spreco alimentare, ad una nuova serie di iniziative dedicate alla Città”.

LaPresse

Ringrazio la AS Roma per il messaggio pedagogico rispetto al grande tema della lotta alla Fame nel Mondo. Il WFP Italia, con la sua presenza, investe in iniziative di grande valore come questa”, ha commentato a margine dell’incontro di oggi il Prof. Vincenzo Sanasi D’Arpe, Presidente World Food Programme Italia.

Come si legge sul sito ufficiale del club, nell’ambito delle iniziative “verranno realizzati anche dei murales dedicati a personaggi che hanno lasciato una traccia indelebile nella memoria dei romani e non solo, oltre a visite con studenti in luoghi storici della Città e a attività di riqualificazione e pulizia di alcune piazze romane, con il supporto dei tifosi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy