Roma, campionato a rischio: tutto sull’Europa League. Ecco il percorso a ostacoli per la coppa

Roma, campionato a rischio: tutto sull’Europa League. Ecco il percorso a ostacoli per la coppa

I giallorossi potrebbero tornare in campo ad agosto per giocare una sorta di super playoff per conquistare la coppa e raggiungere la Champions

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Il campionato di Serie A potrebbe davvero finire nei prossimi giorni. Da quando la Francia ha decretato la sospensione definitiva dalla Ligue 1, la possibilità che anche in Italia il governo faccia la stessa scelta è aumentata di molto. I danni economici per l’intero movimento sarebbero ingenti. E guardando all’orticello di casa Roma, è la mancata qualificazione in Champions a rendere tutto tremendamente più difficile. I giallorossi sono attualmente quinti, dietro all’Atalanta. Se la classifica venisse cristallizzata (l’opzione più accreditata al momento) significherebbe ripartire per il secondo anno di fila dalla Europa League rinunciando ai vitali introiti Champions.

Una speranza chiamata Europa League

La scialuppa di salvataggio l’ha lanciata l’Uefa. Anche se i campionati dovessero essere chiusi in anticipo, si potrebbe scendere in campo ad agosto per concludere le coppe. La Roma, attualmente agli ottavi di finale accoppiata con il Siviglia dell’ex Monchi, spera di conquistare la coppa per tornare a un trofeo a dodici anni di distanza dall’ultimo e per rientrare nella prossima Champions League. Oltre alle prime quattro del campionato, anche le vincitrici delle due coppe europee hanno infatti accesso diretto.

Dal Siviglia all’Inter: la coppa è un percorso a ostacoli

La Roma è sicuramente tra le favorite per la vittoria finale. Nonostante un sorteggio poco fortunato agli ottavi, la squadra di Fonseca è tra le più accreditate tra le sedici rimaste in corsa. Con i campionati in freezer e tutte le squadre concentrate sulla coppa, le sorprese non sono da escludere. Giocare ad agosto, con partite a distanza ravvicinata (si scenderebbe in campo ogni 3-4 giorni), renderebbe la competizione una sorta di mini-europeo per club. La prima avversaria sarà il Siviglia, una tra le più ostiche rimaste in gara. Le altre super favorite sono l’Inter di Conte e il Manchester United, che sfideranno rispettivamente il Getafe e il Lask. Molto più agevole la sfida dell’inglese, mentre i nerazzurri sfideranno una squadra ostica. Da tenere occhio anche le tedesche Bayer Leverkusen, Wolfsburg e Eintracht Francoforte.

Riecco Zaniolo, Zappacosta e Diawara

In attesa di capire cosa ne sarà dei contratti che scadranno il 30 giugno, Fonseca può sorridere per il ritorno di tre pedine importanti. Primo fra tutti Zaniolo. Il professor Mariani, il chirurgo che l’ha operato a Villa Stuart, ha dichiarato che sarà pronto a luglio per tornare in campo. un innesto fondamentale per i giallorossi, che potrebbero garantire maggior supporto a Dzeko. Stesso discorso per Zappacosta, praticamene mai utilizzato in stagione per la rottura del legamento crociato, ma adesso recuperato e arruolabile. Anche Diawara è pronto per tornare. Il centrocampista era rientrato con la Primavera prima dello stop ai campionati dopo la lesione del menisco. Alla ripresa potrà riprendere il suo posto al centro di fianco a Veretout o Cristante.

Ecco tutti gli accoppiamenti degli ottavi di finale di Europa League

Istanbul Basaksehir – Copenhagen
Olympiacos – Wolverhampton
Rangers – Bayer Leverkusen
Wolfsburg – Shakhtar Donetsk
Inter – Getafe
Siviglia – ROMA
Eintracht – Basilea
LASK – Manchester United

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy