Fonseca: “Sono il principale responsabile degli errori. Ma i cambi non sono tardivi” – AUDIO – FOTO – VIDEO

Il tecnico portoghese: “Pedro sta bene, domani giocherà”

di Redazione, @forzaroma

Giornata numero 14 in Serie A. L’avversario della Roma sarà il Cagliari, che domani alle 20.45 scenderà in campo contro i giallorossi. L’allenatore Paulo Fonseca interverrà a breve in conferenza stampa per presentare l’ultima sfida dell’anno solare 2020.

Come si riparte verso il Cagliari? Non ha gradito l’atteggiamento nel secondo tempo con l’Atalanta, come si può non ripetere? Farà qualche cambio?
Sì, farò qualche cambio per domani. Ci sono tante partite, cambierò la squadra per poter vincere questa partita che è importante per noi.

Calafiori, Kumbulla e Villar giocheranno dall’inizio?
Vediamo domani, ma qualcuno di loro giocherà.

Pedro sembra meno brillante dopo un ottimo avvio: problema di condizione fisica? Domani giocherà?
No, Pedro non ha nessun problema fisico: domani giocherà.

Smalling sembrava più a suo agio nella difesa a 4: sta pensando di spostarlo e schierare qualcun altro come centrale della difesa a 3?
E’ normale che Chris non sia nella forma fisica migliore, è tornato adesso e ha giocato due partite ma sta migliorando. Questa questione della difesa a 3 con Smalling non è vera, ricordiamo tante partite in cui ha giocato con tre difensori e ha giocato sempre bene.

Abbiamo letto di qualche malumore dirigenziale dopo la sconfitta di Bergamo. Ha parlato con la società? Che clima c’è intorno alla squadra?
Qui quando non vinciamo siamo sempre di malumore, tutti. Stiamo lavorando tutti insieme per vincere la gara di domani.

13 dei 18 gol subiti sono arrivati nei secondi tempi. Da cosa dipende?
Non possiamo fare questa valutazione generale, dobbiamo farla partita dopo partita. Questi numeri, se pensiamo alle gare con Napoli e Atalanta, sono veri, ma stiamo anche lavorando per migliorare la nostra prestazione difensiva in tutti i momenti della partita.

Non convincono i portieri: la mancanza di un titolare fisso ha tolto certezze ad entrambi?
Qui quando sbagliamo sbagliamo tutti, e principalmente sono io quello che sbaglia. Ho totale fiducia nei nostri portieri.

Che reazione ha visto nella squadra dopo aver parlato di secondo tempo da bambini a Bergamo?
Una buona reazione, loro hanno capito quello che io ho detto.

In Europa League ha detto di poter contare su tutti, ma in campionato i cambi sono tardivi. Perché?
Non è vero che faccio sempre i cambi dopo 70 o 75 minuti, faccio il cambio nel momento in cui penso sia giusto, in funzione di ciò che penso sia meglio per la partita.

Siete riusciti a capire cosa ha portato al cambio di atteggiamento con l’Atalanta?
Sì, come normalmente facciamo abbiamo fatto le nostre analisi e capito quello che non possiamo fare.

Sul gol subito da Gosens abbiamo visto un errore classico di Karsdorp: è un problema di caratteristiche individuali o di fase difensiva collettiva?
Guardate solo all’ultimo momento, ma io ho guardato di più e non è stato un problema individuale, ma collettivo. Non abbiamo fatto pressione sul giocatore che ha fatto il cross, abbiamo visto che loro fanno molto questo e la squadra si è abbassata troppo velocemente. Io vedo tutto, non possiamo attribuire il problema a un solo giocatore.

Può darci un aggiornamento sulle condizioni di Spinazzola?
Non sta bene e non giocherà domani.

La Roma ha affrontato il Cagliari in amichevole. Che partita si aspetta domani?
Diversa, quella era un’amichevole. Mi aspetto una partita difficile come tutte, vogliamo vincere. Il Cagliari è una buona squadra, ama tenere la palla e giocare in contropiede. Noi vogliamo vincere e giocare bene.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy