La Roma brilla contro il Real in attesa dei colpi di mercato

L’attaccante che i tifosi sognano si chiama Edin Dzeko. Il centravanti bosniaco del Manchester City, assieme a Salah, resta in cima alla lista degli obiettivi di mercato del ds Sabatini

di Redazione, @forzaroma

Parte con un successo, seppur ai calci di rigore, l’avventura in Australia della Roma alla ‘International Champions Cup‘. La squadra di Rudi Garcia, dopo aver chiuso 0-0 nei 90′ regolamentari, ha avuto la meglio sul Real Madrid dal dischetto, chiudendo sul 7-6 l’incontro disputato al Cricket Ground di Melbourne (davanti a 80.746 spettatori). Decisivo per la formazione di Benitez l’errore dagli undici metri di Vazquez, cui De Sanctis aveva già chiuso la porta allo scadere del secondo tempo. «Sapevo che ci sarebbe stata una grande differenza dalla prima partita giocata a Pinzolo, ero tranquillo per la prestazione» ha confessato poi il tecnico francese, ricordando l’inatteso ko con i modesti ungheresi del Gyirmot Gyor in Trentino. «Mi è piaciuta l’organizzazione difensiva, abbiamo fatto una partita seria – l’analisi di Garcia – Ci siamo mostrati abbastanza pericolosi sui calci piazzati offensivi, ma siamo ancora in preparazione e soprattutto sul piano offensivo manchiamo ancora di rapidità e coordinazione».

Tra le note positive dell’amichevole da sottolineare anche le prestazioni di Cole e Gervinho, due elementi che sembravano ai margini del nuovo corso romanista e che invece potrebbero tornare a ritagliarsi il loro spazio: «Ashley mi è piaciuto davvero, se mantiene questo livello per la Roma sarà una grande cosa. Gervinho invece è stato l’attaccante più pericoloso (nominato ‘Man of the Match’, ndr), è molto motivato e lo dimostra il fatto che è tornato una settimana prima dalle vacanze per fare il ritiro di Pinzolo. Resta un attaccante di altissimo livello, sicuramente importante per noi».

L’attaccante che i tifosi sognano però è un altro e si chiama Edin Dzeko. Il centravanti bosniaco del Manchester City, assieme a Salah, resta in cima alla lista degli obiettivi di mercato del ds Sabatini, rientrato in Italia dopo il viaggio in Inghilterra. E, stando alle parole del connazionale Pjanic, l’interesse è ben corrisposto: «È vero che mi sento spesso con lui, conosce molto bene la Roma, ci segue. So che ha un’opinione molto positiva, vediamo cosa succederà nei prossimi giorni, speriamo che arrivi». In uscita, invece, oltre a Destro e Doumbia (entrambi impiegati 30′ minuti col Real così come Totti), resta Romagnoli, rimasto in panchina nel match contro le merengue ufficialmente a causa di un affaticamento muscolare. Il Milan, ma anche il Napoli, sono interessati al giovane difensore che però la Roma non ha intenzione di cedere per meno di 30 milioni. (Ansa)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy