Roma, occhio che arriva Orsato. Da Vucinic a Kolarov: quanti episodi controversi

Roma, occhio che arriva Orsato. Da Vucinic a Kolarov: quanti episodi controversi

Incrocio numero 28 in Serie A tra il fischietto di Schio e i giallorossi, con il bilancio che recita 11 vittorie, 10 pareggi e 7 sconfitte

di Redazione, @forzaroma

La Roma affronterà domani sera la Fiorentina nella diciassettesima giornata di Serie A, l’ultima del 2019. La Lega ha deciso di affidare la direzione di gara all’esperto Daniele Orsato, con Aureliano al Var. Incrocio numero 28 in Serie A tra il fischietto di Schio e i giallorossi, con il bilancio che recita 11 vittorie, 10 pareggi e 7 sconfitte . L’ultimo felice precedente, datato 27 ottobre 2019 , riguarda il match contro il Milan allo Stadio Olimpico, terminato 2 a 1 con le reti di Dzeko e Zaniolo. Sono invece 33 le gare dirette da Orsato con la Fiorentina: 9 vittorie, 11 pareggi e 13 sconfitte.

EPISODI CONTROVERSI – “Orsato è sempre protagonista contro di noi, è l’unico a cui domando certezza e giustizia”, queste le parole di Monchi nel post partita di un altro Fiorentina-Roma, quando venne concesso un rigore dubbio ai viola per un contatto in area tra Olsen e Simeone, con l’esperto fischietto di Schio che si trovava al Var.  Il 24 gennaio 2018, i giallorossi vennero raggiunti sul pareggio dalla Sampdoria grazie ad un rigore assegnato per un tocco di mano di Kolarov. L’azione che aveva portato al penalty però, era viziata da un fallo di Ferrari su Kolarov, segnalato dal guardalinee ma non sanzionato dal fischietto veneto. L’elenco degli episodi controversi però, è ben più ampio. Nel 2009 contro l’Inter, la Roma venne sconfitta tra le polemiche per una rete annullata a Vucinic e il fuorigioco di Samuel sul gol vittoria di Ibrahimovic. In quell’occasione Rosella Sensi alzò la voce: “All’Inter non serve vincere così. Sono rammaricata per gli evidenti errori arbitrali”. Ancora Roma-Inter (2017) , stavolta all’Olimpico. Iratti è il direttore di gara mentre Orsato è l’addetto al Var. Sul momentaneo 1-0 dei giallorossi (il match terminerà 1-3), Skriniar ferma irregolarmente Perotti all’interno dell’area di rigore dopo che quest’ultimo gli aveva preso il tempo in velocità: per arbitro e Var è tutto regolare.  I giallorossi Nel dicembre 2016 invece, un cartellino a Nainggolan contro la Juventus aveva portato Radja nell’occasione a dire: “Non ti fa mai parlare, è normale innervosirsi”. Orsato, un arbitro estremamente severo e poco incline a lasciarsi scivolare addosso ogni forma di polemica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy