Roma-Avellino, il Frosinone risponde: “Avevamo sconsigliato di giocare allo Stirpe”

Il club ciociaro torna sul problema sollevato da Di Francesco nel post partita sul terreno di gioco: “Non è stato fatto alcun sopralluogo, inutile alimentare questa polemica”

di Redazione, @forzaroma

“Campo indecente, l’importante è che non si sia fatto male nessuno”. Così ha tuonato Di Francesco ieri dopo l’amichevole con l’Avellino terminata 1-1. Oggetto della polemica il terreno di gioco dello “Stirpe” di Frosinone, ritenuto inadeguato per una partita. Non si è fatta attendere la risposta del club ciociaro, con una nota firmata dall’amministratore delegato Maurizio Stirpe: “La nostra Società aveva più volte sconsigliato di organizzare questa amichevole il 20 luglio a Frosinone. Per due aspetti fondamentali che mi permetto di ricordare: su quel terreno di gioco c’era stata, prima, una invasione pacifica la sera del 16 giugno scorso in occasione della promozione in serie A e quindi la sera dell’8 luglio al ‘Benito Stirpe’ si era tenuto il Latin Awards 2018 con migliaia di persone assiepate sul campo. Nonostante tutto, abbiamo fatto il possibile per mettere a disposizione un terreno di gioco adeguato. Ma certe tempistiche di natura prettamente tecnica non possono venire compresse. D’altronde non vi è stato alcun sopralluogo per valutare le condizioni del terreno di gioco e quindi mi sento di poter dire che forse è stato inutile nel post-partita alimentare questo tipo di polemiche. Tutto questo lo puntualizziamo con la stima e l’amicizia di sempre”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy