Roma-Atalanta: curiosità. La Roma non subisce gol nei primi 45'

di Redazione, @forzaroma

La Roma è, assieme all’Udinese, una delle due squadre della serie A 2011/12 a non aver ancora subito gol nei primi 45’ di gioco. I 3 gol della Roma sono infatti stati subiti tutti nell’ultima mezz’ora di gioco, 1 dal 61’ al 75’ e 2 dal 76’ al 90’ inclusi recuperi.

Atalanta a segno da 20 partite di fila La Roma non vince in casa dal 22 maggio scorso, 3-1 sulla Sampdoria all’ultima giornata di campionato. Nelle 3 uscite ufficiali 2011/12 i giallorossi hanno raccolto 2 pareggi ed 1 sconfitta

La decisività di Denis German Denis è uno dei due calciatori più decisivi nella serie A 2011/12: 6 dei 10 punti nerazzurri sono arrivati grazie ai suoi gol determinanti, dando le vittorie atalantine contro Palermo (1-0) e Lecce (2-1). Alla pari di Denis troviamo Moscardelli del Chievo, anche lui con 6 punti portati grazie ai suoi gol decisivi.

Ottobre gol per Denis e Schelotto Ezequiel Schelotto, autore di 9 reti in campionati italiani, si scatena nel mese di ottobre, dove è già andato in gol 3 volte, in pratica un terzo del suo bottino complessivo. German Denis, autore di 23 reti in campionati italiani, ha segnato 5 reti in ottobre, suo mese prediletto accanto a settembre.

La Roma segna in gare casalinghe contro i bergamaschi da 11 incontri consecutivi, per un totale di 20 reti. L’ultimo digiuno giallorosso risale al 22 dicembre 1996, vittoria bergamasca per 2-0 con autorete di Lanna al 30′ e Pippo Inzaghi al 36′. In Roma-Atalanta si troveranno davanti la formazione più corretta del campionato (Roma, 5 soli cartellini gialli in 4 partite) e quella più indisciplinata (Atalanta, 17 ammonizioni di squadra).

Nelle ultime 10 trasferte ufficiali l’Atalanta ha sempre segnato, ma anche subito gol. L’ultimo 0-0 risale al 19 febbraio scorso, a Reggio Calabria, in B. Nelle seguenti 10 trasferte i nerazzurri hanno segnato 17 reti e ne hanno incassate 14. (A cura di Football Data)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy