Roma, arriva Salah a Fiumicino. Ufficiale l’acquisto di Szczesny che firma fino al 2016

L’egiziano è sbarcato oggi nella Capitale accolto da un centinaio di tifosi, domani sono previste le visite mediche. Il portiere polacco invece ha rilasciato la sua prima intervista da giocatore della Roma: “Per me è una grande opportunità, voglio vincere”

di Redazione, @forzaroma

Non si può certo dire che quello tra la Roma e Mohamed Salah sia un matrimonio semplice. Alle difficoltà legate al trasferimento a causa dell’ostruzionismo della Fiorentina si è aggiunto l’incendio nei pressi dell’aeroporto di Fiumicino che ha seriamente rischiato di rimandare lo sbarco del giocatore nella Capitale. Alla fine, anche se con un pò di ritardo, l’egiziano è atterrato (ad accoglierlo un centinaio di tifosi) e domani svolgerà le visite mediche.

Ancora non è chiaro da se potrà allenarsi subito con la maglia giallorossa (ma sembra che col via libera del Chelsea possa scendere in campo a Trigoria) e se giocherà alcune delle prossime amichevoli in programma. Il dubbio è legato alla posizione della Fiorentina che non sembra intenzionata a mollare la presa senza un adeguato tornaconto. «Il nostro punto di vista è sempre lo stesso: secondo noi Salah ha un contratto con la Fiorentina e adesso vedremo di trovare soluzioni adeguatele parole del dg viola, Rogg -. Il transfer? Evidentemente finchè non ci sarà, non potrà giocare. In questo momento stiamo parlando col Chelsea. La Roma? Potrebbe essere una soluzione, ma ripeto che stiamo discutendo soprattutto col Chelsea». Insomma, per dirimere la questione potrebbe essere necessario l’intervento della Fifa.

Nessun intoppo viceversa per Wojciech Szczesny, portiere della nazionale polacca arrivato in prestito secco dall’Arsenal e già in campo a Trigoria alla ripresa degli allenamenti. Il 25enne ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2016. «La Roma è stata una scelta semplice. Ho parlato con Wenger e mi ha detto che sarebbe stata una grandissima opportunità, inoltre mi ha parlato della bravura di Garcia. Sono venuto qui per vincere partite e trofei e credo che la squadra sia forte abbastanza per farlo – le sue prime parole da giallorosso -. Penso ci siano grandi potenzialità, sogno lo scudetto e una buona Champions. Conosco i volti e i nomi dei miei nuovi compagni di squadra, quindi spero di ambientarmi velocemente». Chi invece non ha mai trovato il feeling giusto con la piazza è Doumbia, il cui nome è in cima alla lista degli esuberi dalle parti di Trigoria.

E a Mosca il Cska sarebbe anche disposto a riprenderselo. A confermare la trattativa ci ha pensato Roman Babaev, dg del club russo: «Il nostro interesse su Doumbia è forte, non è cambiato nulla. Noi lo vogliamo riprendere, ma la Roma vuole cederlo soltanto a titolo definitivo e non in prestito – spiega al portale sport-express.ru -. Il mercato è ancora lungo, c’è tempo. Faremo ogni sforzo per portare Doumbia nuovamente a Mosca. Al momento la Roma è ferma sulle sue posizioni, continuiamo a trattare fiduciosi». 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy