Roma al bivio Dzeko: ecco perché rifarlo capitano o lasciarlo senza la fascia al braccio

Una rielezione costituirebbe per il bosniaco una motivazione in più, ma il rischio è di togliere appeal a Fonseca

di Redazione, @forzaroma

La fascia da capitano della Roma è sul braccio di Lorenzo Pellegrini ed è stata tolta ad Edin Dzeko, ma non si sa per quanto ancora. Già, perché lo stesso general manager della Roma Tiago Pinto, scrive Andrea Pugliese su gazzetta.it,qualche giorno fa è stato molto chiaro: “Edin Dzeko per ora non è il nostro capitano, in futuro poi si vedrà”. Ma quando sarà quel futuro lì? La squadra vorrebbe il ripristino dello status quo e cioè il ritorno, più prima che poi, della fascia sul braccio di Dzeko.

Edin finora in campionato ha segnato poco (7 gol), meno di qualsiasi centravanti di spessore delle grandi che lottano per le prime posizioni. Ridargli un ruolo centrale anche dal punto di vista delle responsabilità potrebbe essere vitale per questa seconda parte di stagione.

Dall’altra parte, però, ci sono anche i fatti e il litigio andato in scena tra Dzeko e Fonseca. Insomma, il comportamento del centravanti bosniaco non è stato certo quello di una educanda. Quel comportamento lì Fonseca non lo ha accettato e non poteva che essere così. Ecco, ridare la fascia a Dzeko troppo presto rispetto alle aspettative potrebbe far perdere un po’ di appeal al tecnico. Fonseca e la società ci rifletteranno su, per capire quale sarà la scelta migliore da fare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy