Roma, 15 giorni di stop per Schick. Gonalons: “Voglio vincere qui”

Oggi l’attaccante ceco si è sottoposto agli esami strumentali che hanno confermato l’infortunio e intraprenderà un percorso riabilitativo. Intanto i giallorossi sono tornati ad allenarsi oggi alle 11 a Trigoria. Emerson Palmieri a novembre potrà tornare in campo, mentre per Pellegrini bisognerà attendere.

di Redazione, @forzaroma

INFORTUNIO SCHICK – Lunedì scorso era stato costretto a fermarsi dopo i 15 minuti giocati contro l’Hellas per un dolore che lo ha costretto a saltare anche la trasferta di Benevento. Oggi il giocatore ceco si è sottoposto agli esami strumentali e il bollettino medico pubblicato dalla Roma ha confermato l’infortunio muscolare al retto femorale sinistro mettendo in evidenza una quota di edema post/distrattivo nel terzo prossimale della giunzione mio/tendinea del muscolo. Il numero 14 proseguirà il percorso riabilitativo impostato con prognosi ad oggi di 15 giorni, all’uscita dalla clinica ha però rassicurato: “Mi sento bene”.

AVVIO RECORD – La Roma c’è. E lo ha dimostrato rifilando un poker al Benevento. Quella di ieri – seppur contro un avversario non proprio di livello – è una vittoria che dà morale all’ambiente giallorosso e che fa ben sperare anche per il futuro. Nelle prime 4 giornate di campionato, infatti, Alisson – che oggi ha dichiarato: “Sto vivendo un momento speciale” – è uscito dal campo per ben 3 volte da imbattuto contro Atalanta, Verona e Benevento. Un avvio del genere non si vedeva dal 2014. Ma non è ancora tempo di rilassarsi, perché la strada è ancora lunga e già sabato gli uomini di mister Di Francesco dovranno dimostrare di non essere sazi nell’anticipo della 6a giornata che si giocherà alle 15 contro l’Udinese di Del Neri allo Stadio Olimpico (arbitrerà Massa).

GONALONS: “C’E’ SOLO LA ROMA” – Il giorno dopo l’esordio con la maglia giallorossa, il centrocampista francese autore di un’ottima prestazione contro il Benevento ha parlato della sua nuova esperienza italiana, mettendo in chiaro che il Lione adesso è alle spalle e non nascondendo il desiderio di voler alzare qualche trofeo con la sua nuova maglia. Queste sono state le sue dichiarazioni rilasciate a Sky: “E’ giusto mettere le cose in chiaro. E’ vero, ho rilasciato un’intervista in Francia nella quale ho spiegato che a fine carriera mi sarebbe piaciuto tornare a Lione, dove sono cresciuto e dove ho lasciato tutto. Ma oggi questo è alle spalle, non è un tema di attualità. Adesso sono alla Roma e qui ho trovato un grande club con persone e compagni fantastici che mi hanno aiutato ad integrarmi. Mi sto trovando veramente bene qui, sono felicissimo e voglio dimostrare le mie qualità al servizio della squadra. Sono concentrato sugli obiettivi che vogliamo raggiungere. Faremo del nostro meglio per raggiungere il massimo: quando si è professionisti non c’è cosa più importante che vincere trofei”.

EMERSON E PELLEGRINI – Il terzino brasiliano, che si era affermato nella seconda parte della stagione sta tornando, e con lui anche Luca Pellegrini. Oggi i due calciatori giallorossi sono volati ad Amburgo per alcuni test di routine alle ginocchia infortunate. Entrambi, infatti, sono alle prese con il recupero dalla rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, e così si sono recati in Germania per sottoporsi a dei controlli nella stessa clinica tedesca in cui un anno fa Ruediger superò senza problemi i test, per poi tornare in campo due mesi dopo. Il rientro dell’italo-brasiliano (che si è infortunato nell’ultima giornata dello scorso campionato, lo scorso 28 maggio) è previsto per novembre, mentre per Pellegrini – operato lo scorso 15 luglio – bisognerà attendere un po’ di più.

TESTA ALL’UDINESE –  Questa mattina dopo il riscaldamento in palestra, i giocatori hanno lavorato su alcune situazioni tattiche, per poi giocare una partita a campo ridottoNainggolan che ieri è stato costretto a saltare il match contro il Benevento a causa di un affaticamento muscolare all’adduttore destro,  ha lavorato regolarmente con il gruppo, mentre Emerson Palmieri, Luca PellegriniNura e Karsdorp hanno svolto un allenamento individuale in palestra. Ci sono problemi in casa Udinese per il tecnico Del Neri, che potrebbe essere costretto a fare a meno contro la Roma del suo capitano Danilo per un problema muscolare accusato durante la gara contro il Torino. Il brasiliano è infatti uscito in anticipo dal campo per  un problema al flessore.

 

Alberto Amodeo

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy