Rigori negati, social contro Makkelie: “Vergognoso, Barça come la Juve. Var dove sei?”

Prima l’errore su Dzeko, poi quello su Pellegrini. I tifosi non perdonano l’arbitro olandese: “Non avrebbe mai dovuto dirigere un quarto di finale”. E ce n’è per tutti, anche per l’UEFA: “In finale devono arrivare sempre gli stessi, senza peso economico e politico non puoi competere”

di Marco Prestisimone, @M_Prestisimone

Amarezza e ossa quasi rotte. La Roma esce dal Camp Nou sconfitta per 4-1 da un Barça che non domina come nell’ultimo precedente in Catalogna, ma anzi ringrazia i due autogol di De Rossi e Manolas, lo stop-assist di Gonalons e soprattutto l’arbitraggio di Danny Makkelie. Il direttore di gara olandese al 10′ non fischia un rigore netto per fallo di Semedo su Dzeko sul punteggio di 0-0, poi sull’1-0 offre ai giallorossi solo una punizione dal limite dell’area per un contatto Umtiti-Pellegrini che invece avviene sulla linea. Immediata la reazione dei tifosi, che sui social si scatenano contro l’arbitro e contro l’UEFA.

“In finale devono arrivare sempre le stesse squadre”, è uno dei commenti più in voga. Per tanti tifosi ad essere marcio è l’intero sistema, che favorisce a livello europeo i club più potenti. “Se non hai un peso politico ed economico non potrai mai competere contro squadre del genere e contro l’UEFA”.

C’è anche chi dà la colpa a Pierluigi Collina, attuale presidente della Commissione Arbitri della FIFA. “Per far vedere che è super partes, sfavorisce sempre le italiane”.

“Sono più forti e questo lo sappiamo – ha detto Edin Dzeko a fine partita -, ma l’arbitro deve avere il coraggio di fischiare un rigore contro il Barcellona”. Sono dello stesso avviso del bosniaco anche tanti tifosi, rassegnati prima della partita e amareggiati al fischio finale per aver visto una buona Roma uscire sconfitta con tre gol di scarto: “Già sono più forti, se neanche gli fischiano i rigori contro è inutile provarci”. C’è anche chi la prende con sarcasmo: “Dzeko che vorrebbe un arbitraggio equo contro il Barcellona… Che tenerezza”. 

Ad essere preso di mira, ovviamente, è l’arbitro Makkelie: “Non avrebbe mai dovuto dirigere un quarto di finale di Champions League”, sostiene qualcuno.

Scatenato anche il senatore Maurizio Gasparri, notoriamente tifoso della Roma, che su Twitter si domanda: “Un arbitro da radiare, un evento falsato, incompetenza o disonestà?”.

L’olandese era alla decima direzione in Champions League (sedicesima se si contano anche i playoff). Troppa poca esperienza per tanti romanisti, che avrebbero preferito avere, come in campionato, l’aiuto del Var: “Se ci fosse stato, sarebbe stata un’altra partita”.

Non manca il consueto ironico accostamento alla Juventus: “Il Barcellona ha il monopolio, dargli un rigore è come darlo ai bianconeri, quando mai” .

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy