Ricci: “De Rossi, Florenzi e Pellegrini mi hanno teso una trappola, ho dovuto cantare”

Queste le parole del centrocampista cresciuto nella Roma e alla prima convocazione con l’Italia di Mancini

di Redazione, @forzaroma

Uno dei tanti talenti cresciuti a Trigoria al servizio della Nazionale e dello Spezia. In conferenza stampa direttamente da Coverciano oggi ha parlato Matteo Ricci, il centrocampista di Vincenzo Italiano alla primissima convocazione azzurra. Il calciatore, che con la Roma Primavera ha vinto una Coppa Italia e una Supercoppa, ha parlato così soprattutto riguardo i ‘romani’ che ha ritrovato tra le mura di Coverciano: “Conoscevo già Florenzi, Pellegrini e De Rossi. Mi hanno già teso una trappola, perché ieri sera a cena mi hanno fatto cantare una canzone… sono cose che fanno gruppo“. Menzione anche per il fratello gemello Federico, cresciuto con il giallorosso sul petto insieme a lui, oggi al Monza di Balotelli, Boateng e Berlusconi: “Non rimpiango la scelta di essere partito dalle categorie inferiori. Mio fratello Federico lotta con il Monza per la promozione in Serie A: ci sentiamo spesso e ci sosteniamo a vicenda“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy