Ranieri: “Campionato competitivo, questa Roma è diversa dalla mia”

“Il nostro non fu uno psicodramma, facemmo una cavalcata. Nessuno la sentì in quella maniera, fu qualcosa di bello che forse poteva accadere. Questa è un’altra Roma. E’ un campionato competitivo e più interessante”

di Redazione, @forzaroma

Durante la trasmissione radiofonica “Radio anch’io sport”, in onda sulle frequenze di Radio Rai, è intervenuto l’ex allenatore della Roma, Claudio Ranieri. Queste le sue parole riguardo il campionato italiano e la squadra giallorossa:

La Roma di oggi puà correre davvero per lo scudetto come ha fatto la sua squadra che perse solo all’ultima giornata contro l’Inter di Mourinho.
“Si, quella fu un’annata un po’ particolare, io subentrai a Spalletti dopo due partite. Facemmo una cavalcata incredibile, arrivammo a un quarto d’ora dalla fine in testa al campionato, poi l’Inter riuscì a vincere sul campo del Siena e perdemmo lo scudetto. Questa Roma è totalmente nuova; non c’è la squadra che sta andando via ma ci sono ottime squadre che stanno facendo delle bellissime cose, e parlo di Fiorentina e Napoli. Mancini poi sta facendo molto bene”. 

Qual’è la squadra che le piace di più in questo campionato?
“Le squadre che stanno giocando meglio. Il Napoli, sono contento per Sarri che è un ottimo allenatore arrivato tardi nel grande calcio, e la Fiorentina. Sousa deve rivedere solo qualcosa in campo internazionale, non si spiega perchè non riesce a quadrare la situazione all’estero. Sono convinto che la Juventus tornerà a grandi livelli, non è facile perdere tre leader, nè tanto meno ripartire al massimo”.

Questa Roma rischia di ripetere lo psicodramma vissuto nel suo anno, quando arrivò seconda?
“Il nostro non fu uno psicodramma, facemmo una cavalcata. Nessuno la sentì in quella maniera, fu qualcosa di bello che forse poteva accadere. Questa è un’altra Roma. E’ un campionato competitivo e più interessante”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy