Qualificazioni Euro 2016, sconfitta per la Grecia di Torosidis e Manolas. Perde anche la Serbia di Ljajic

Entrambe le Nazionali dove militano i tre calciatori giallorossi restano all’ultimo posto della classifica dei rispettivi gironi

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

Giornata amara per i giallorossi impegnati con le rispettive nazionali in questa serata di qualificazioni ai campionati Europei che si svolgeranno il prossimo anno in Francia.

La Grecia di Kostas Manolas e Vasilis Torosidis è stata sconfitta dalla selezione delle Isole Fær Øer per 2-1 (32’ Hansson, 70’ Olssen, 84’ Papastathopoulos). Una sfida iniziata con l’intenzione di vendicare l’1-3 dell’andata – costata il posto alla guida tecnica degli ellenici a Claudio Ranieri -, anche questa volta però la Nazionale guidata dall’uruguaiano Sergio Markarian farà ritorno in patria senza aver guadagnato punti. Entrambi i giallorossi sono rimasti in campo per tutti i 90′ (da segnalare un’ammonizione per proteste subìta proprio dal terzino romanista). I greci rimangono all’ultimo posto della classifica del girone F, guidato dalla Romania con 14 punti.

Stessa sorte anche per la Serbia di Adem Ljajic, a cui non sono bastati 81′ di gioco per mettersi in mostra. La sua Nazionale è stata fermata al Telia Parken di Copenaghen dalla Danimarca sul 2-0 (13’ Y. Poulsen, 87’ J. Poulsen). Anche nella sfida di andata i danesi riuscirono a portare a casa i 3 punti ai danni dei serbi vincendo per 3-1 grazie alla doppietta di Bendtner e la rete dell’ex difensore giallorosso Kjaer. A causa dei 3 punti di penalizzazione, la selezione guidata da Radovan Curcic resta fanalino di coda del Girone I al fianco dell’Armenia con un solo punto in tasca.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy