Primavera, con la Juve occasioni e nervi tesi: finisce 0-0. Per la Roma due espulsi e tanti rimpianti – FOTO

Primavera, con la Juve occasioni e nervi tesi: finisce 0-0. Per la Roma due espulsi e tanti rimpianti – FOTO

I giallorossi scendono in campo al Tre Fontane per sfidare i bianconeri

di Redazione, @forzaroma

La Roma Primavera sfida la Juventus al Tre Fontane per provare a dimenticare la sconfitta con l’Empoli, staccare i bianconeri in classifica e provare l’assalto alle prime posizioni. I giallorossi creano tanto, soprattutto nella ripresa, ma la porta difesa da Israel sembra stregata. Alla fine è 0-0, con più di qualche rimpianto per la Roma che in ogni caso guadagna un punticino sul cagliari. Alberto De Rossi punta sul talento di Riccardi, che avrebbe potuto giocare la sfida a maglie invertite (i bianconeri lo avevano cercato in estate). Le due squadre nel primo tempo si dividono il possesso palla, senza mai incidere davvero. Bene i giallorossi i primi dieci minuti, pericolosi con un tiro di Estrella. Poi esce la Juventus, sempre difficile da contenere quando parte in contropiede. Zamarion, poco sicuro in più di una situazione, non lascia tranquilli i suoi, salvati da Sdaigui che al 34’ svetta di testa e evita un tiro a colpo sicuro di Ranocchia. Il centrocampista bianconero è il più pericoloso dei suoi e sfiora il vantaggio con un colpo di testa nel finale dei primi 45 minuti. Nonostante Roma e Juve siano due tra le squadre con la peggior difesa del campionato, la prima frazione si chiude 0-0.

Nel secondo tempo la partita esplode letteralmente. La ripresa è un continuo botta e risposta, con la Juve che parte meglio e va vicina al vantaggio. Poi esce la Roma, che comincia a macinare chance clamorose. L’ingresso di D’Orazio dà una marcia in più ai giallorossi, a sinistra Semeraro si sovrappone puntualmente e mette in mezzo una quantità industriale di palloni. A mancare è la precisione, con la difesa bianconera che riesce a sventare ogni pericolo. Tante occasioni capitano soprattutto a Zalewski, con almeno due situazioni per lui e altrettante per Estrella. Ci prova anche Riccardi, che si mette in proprio e per poco non fa il gol dell’anno, ma il portiere avversario è miracoloso. I centrali della Juve sono in affanno, ma si difendono bene soprattutto con la posizione. La Roma meriterebbe il vantaggio, ma è poco fredda negli ultimi metri e anzi in contropiede rischia più di una volta. Nel finale si accendono gli animi per un una spinta a gioco fermo su Zalewski: dalla panchina arriva Estrella, che viene espulso dall’arbitro. Il brasiliano salterà il prossimo match, al pari di Parodi che nel recupero si fa ammonire per la seconda volta per simulazione. Il risultato non cambia, al triplice fischio è 0-0. La Roma torna in campo già mercoledì, nel match di Coppa Italia contro il Napoli: gara secca, chi vince va ai quarti.

Tutti i risultati del campionato Primavera 1

CRONACA LIVE

Secondo tempo

95′ – Espulso anche Parodi per la Roma: il giocatore giallorosso entra in area avversaria e va a terra. Per l’arbitro è simulazione e secondo giallo. Anche dopo il triplice fischio animi caldi in campo. Finisce 0-0.

90′ – Cinque minuti di recupero.

87′ – Per la Juve entra Vlasenko per Stoppa, che era entrato da pochi minuti. Per la Roma dentro Bamba al posto di Zalewski.

86′ – Nervi tesi in campo, con alcuni giocatori che vengono a contatto. Espulso Estrella.

82′ – Riccardi! Azione irresistibile di Riccardi, che salta tre avversari e scarica un destro preciso e potente, ma Israel è miracoloso e manda in angolo.

80′ – La Roma risponde subito con la discesa a sinistra di D’Orazio che mette in mezzo per Tall solo a porta vuota, ma la difesa salva

78′ – Momento più complicato per la squadra di De Rossi, con la Juve che va di nuovo vicina al gol.

74′ – La Juve soffre, ma in contropiede crea i presupposti per il vantaggio: Sené al volo sciupa una grande occasione. Poi lascia il campo a Stoppa.

69′ – La Roma continua a macinare occasioni su occasioni, soprattutto sulla fascia destra: occasione ancora per Zalewski.

67′ – Doppio cambio anche per la Juve: Leone e Moreno lasciano il campo a Da Graca e Winter.

65′ – Altro botta e risposta: per la Juve il colpo di testa sbagliato da Anzolin, poi il clamoroso errore di Zalewski da pochi metri. Doppio cambio Roma: dentro Tall e Darboe per Estrella e Sdaigui.

59′ – Anche i padroni di casa, però, si fanno vedere. Doppia chance clamorosa per la Roma, entrambe con Estrella: manca anche un po’ di fortuna.

53′ – La Roma rischia in più di un’occasione. Inizio di tempo di marca bianconera, con ben tre occasioni importanti in pochi minuti. Anche Zamarion ci mette del suo e fa buona guardia.

46′ – Si riparte. Dentro D’Orazio al posto di Providence.

Primo tempo

45’+1′ – Il primo tempo si chiude con il risultato di 0-0.

45′ – Ancora un’occasione per la Juventus. Ranocchia si inserisce, anticipa Semeraro e trova un cross arrivato dalla destra, ma il suo tentativo di testa finisce alto. Brivido per i giallorossi.

40′ – Tongya riparte in contropiede e viene fermato da Zalewski. Cartellino giallo.

37′ – Primo cambio nella Roma: fuori Chierico che ha chiesto la sostituzione, c’è Zalewski.

35′ – Occasione Juve! Cross da destra pericoloso, Sdaigui anticipa Ranocchia e mette in angolo.

32′ – Leone prova il destro da lontano: brivido per Zamarion che non trattiene. La difesa spazza.

23′ – Juventus in attacco: cross da destra ricevuto da Moreno, che stacca di testa ma non impegna Zamarion.

12′ – Chierico tira da fuori area ma trova la deviazione della difesa bianconera.

7′ – Tentativo di Estrella, che prova il tiro a giro ma non trova la porta.

1′ – Si parte!

TABELLINO

AS ROMA (4-3-3): Zamarion, Parodi, Trasciani, Bianda, Semeraro; Sdaigui, Tripi, Chierico (Zalewski 37′); Riccardi, Estrella, Providence (D’Orazio 46′).
A disposizione: Cardinali, Plesnierowicz, Santese, Bamba, Darboe, Coccia, Ndiaye, Silipo, Tall.
Allenatore: Alberto De Rossi.

JUVENTUS (4-3-3): Israel; Bandeira, Gozzi, Dragusin, Anzolin; Ranocchia, Leone, Ahamada; Tongya; Moreno, Sene.
A disposizione: Garofani, Raina, Vlasenko, Riccio, Winter, Sekulov, Abou, Da Graca, Stoppa, Gerbi
Allenatore: Lamberto Zauli.

Arbitro: Cascone
Assistente 1: Di Giacinto
Assistente 2: Basile

Marcatori:
Ammoniti: Bandeira (J), Zalewski (R)
Espulsi:

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy