Primavera, De Rossi: “Bravi a tenere i nervi saldi”. Trasciani: “Prima dell’espulsione non c’è stata partita”

Primavera, De Rossi: “Bravi a tenere i nervi saldi”. Trasciani: “Prima dell’espulsione non c’è stata partita”

Il tecnico giallorosso dopo il pareggio contro la Fiorentina: “Oggi i ragazzi hanno messo qualcosina in più, non potevamo perdere assolutamente”

di Redazione, @forzaroma

Al termine del match pareggiato per 2 a 2 contro la Fiorentina, il tecnico della Roma Primavera Alberto De Rossi e il difensore Daniele Trasciani sono intervenuti ai microfoni di Roma TV.

DE ROSSI A ROMA TV

“I ragazzi hanno confermato quanto di buono c’è dentro di loro, a livello morale e mentale, non solo tecnico. Il livello tecnico l’abbiamo visto in parità numerica, giocando una grandissima gara contro una grandissima squadra. Oggi i ragazzi hanno messo qualcosina in più, non potevamo perdere assolutamente. Bravi a tenere i nervi saldi, sono rimasti in gara malgrado tutto quello che è successo, malgrado i nostri avversari siano stati bravi a recuperare il doppio vantaggio. Non ci siamo disuniti e abbiamo avuto le nostre occasioni per fare gol. Siamo stati costretti a metterci in quella condizione, fortemente costretti. Volevamo fare meglio, anche noi dello staff, vogliamo vedere qualcosa che non vedevamo all’inizio, però purtroppo l’abbiamo visto finché siamo rimasti in undici. Anche in 10 sono venute fuori novità importanti, la voglia di non perdere e fare una partita diversa. Ottimismo per il finale di stagione? Dobbiamo fare un resoconto, lo facciamo durante l’anno, lavoriamo 24 ore su 24, il campionato Primavera è importante, ci teniamo, essere dentro una situazione del genere ti lascia perplesso, però devo dire che il consunto finale è molto positivo”.

TRASCIANI A ROMA TV

“Siamo stati molto bravi a rimanere compatti, a non mollare nel secondo tempo in cui siamo stati fortemente penalizzati dall’arbitraggio. Andiamo oltre, c’è un gruppo che vuole lo stesso obiettivo, non ci perdiamo d’animo, nonostante questa partita non sia stata ottimale per noi, visto che meritavamo un risultato diverso, non ci scoraggiamo e ci prenderemo tutto ciò che è nostro. C’è tantissimo rammarico, la prestazione è stata eccezionale, prima dell’espulsione non c’era stata partita, poi la squadra si è demoralizzata per il cartellino dubbio. È cambiata radicalmente la partita, ci siamo dovuti riassestare, abbiamo retto botta. Nel secondo tempo abbiamo cercato il gol della vittoria che meritavamo e abbiamo sfiorato con Felipe, c’è molto rammarico, siamo forti e dopo questa partita siamo più forti di prima. Vlahovic? Siamo stati bravi io e Bianda nel secondo tempo, non dobbiamo permetterci di lasciare nulla, potevamo e dobbiamo fare meglio, siamo un’ottima squadra, non deve esserci più nessun centimetro per nessuna persona. Vogliamo lo scudetto, non ci fermeremo per niente al mondo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy