Primavera, Ciciretti: “Sogno di avere ancora Stramaccioni come allenatore”

di Redazione, @forzaroma

Di quella partita mi ricordo tutto (17 giugno 2010 giorno in cui gli Allievi Nazionali della Roma vinsero lo scudetto) Mi ricordo la preparazione alla partita, mi ricordo tutti i ragazzi sul corridoio dell’hotel che passavano con le cuffie alle orecchie,

mi ricordo le facce tese dei miei compagni, dello staff. Ma soprattutto la sua faccia tesa (quella di Andrea Stramaccioni, ndr), ma nello stesso tempo rilassata per non farci sentire troppo la partita a noi calciatori. E poi infine mi ricordo quando il nostro capitano alzò la coppa al cielo: un’emozione unica” dice Amato Ciciretti, numero 10 della Roma Primavera, intervistato da sportinoro.biz.

 

Ieri é arrivata una notizia sportivamente bellissima per Stramaccioni visto che é ufficialmente il nuovo tecnico dell’Inter in Serie A: cosa ti senti di dire al tuo ex tecnico?
Mi sento di dire che é stato sempre un grande mister e se é arrivato fin lassù é merito dei suoi sacrifici e della grande professionalità che ha sempre messo sul campo e fuori.

Il tuo rapporto con lui era molto bello sia dentro che fuori dal campo: cosa ricordi dello Stramaccioni tecnico e dello Stramaccioni uomo?
Dello “Strama” tecnico ricordo la sua professionalità come ho detto prima. Era sempre molto preciso in tutto quello che faceva. Dello “Strama” uomo, invece, ricordo una grandissima persona che si faceva voler bene da tutti: eravamo un grandissimo gruppo.

La nuova società giallorossa sta puntando forte sui giovani: credi che il tuo futuro sia ancora a Roma oppure in estate potresti prendere in considerazione l’opportunità di andare in prestito come fatto magari dal tuo amico Gianluca Caprari che si è trasferito al Pescara di Zeman?
Il mio obiettivo ovviamente é quello di arrivare ai massimi livelli però so perfettamente che la salita é molto dura. Dovrò faticare molto e ci saranno parecchi ostacoli ma non mi sono mai tirato indietro di fronte alle difficoltà e non lo farò neanche stavolta.

Stramaccioni é arrivato in Serie A: l’obiettivo di Amato Ciciretti é lo stesso?
Ho un sogno nel cassetto e voglio svelarvelo: spero un giorno di essere nuovamente allenato dallo ‘Special One’. Sarebbe bellissimo ritrovarci di nuovo insieme perché il mio rapporto con Stramaccioni era ottimo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy