Primavera, Ciavattini: “Tanto rammarico, ma zero rimproveri. Orgoglioso di essere il capitano”

Primavera, Ciavattini: “Tanto rammarico, ma zero rimproveri. Orgoglioso di essere il capitano”

Il difensore giallorosso: “Dopo il loro vantaggio ci siamo innervositi, abbiamo creato tanto senza riuscire a segnare. Dispiace finire così, ma dobbiamo andare avanti”

di Redazione, @forzaroma

La Roma esce dal playoff per lo scudetto. I giallorossi perdono con la Juventus dopo l’1-1 dell’andata e abbandonano il sogno scudetto. Il capitano della squadra di De Rossi, Stefano Ciavattini, ha parlato a fine gara ai microfoni di Roma Tv:

Tanta delusione, ma meritate solo complimenti.
Il rammarico è davvero tanto, perché abbiamo un eonorme potenziale. Siamo partiti con alti e bassi, è stato un crescendo, avevamo cambiato gran parte della squadra ma possiamo giocarcela con tutti. Abbiamo avuto picchi clamorosi come con la Juve, il Milan e il Chelsea. Meritavamo qualcosa in più ma è andata così. Perdere così fa ancora più male, ma non possiamo rimproverarci niente. Potevamo però giocarcela con tutti alle Final Four.

Cosa è mancato?
E’ mancato il gol, loro sono andati in vantaggio con quella carambola. Ci siamo innervositi perché sapevamo di meritare, abbiamo creato tanto ma non siamo riusciti a segnare. Dispiace finire il ciclo in questo modo. Sono orgolioso di essere il capitano di questo gruppo, sono tutti bravissimi ragazzi. I piccoli non hanno temuto la differenza di età, anzi, molti hanno dimostrato di avere grandi potenzialità. Dispiace finire così, ma questo è il calcio e bisogna andare avanti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy