Prati: “Totti è felice di aver sposato la Roma”

di finconsadmin

Pierino Prati, ex bandiera della Roma, è intervenuto ai microfoni di Qlub Radioper parlare della formazione giallorossa e della prossima sfida di campionato contro l’Inter.

 

Quanto è brutto vedere Roma-Inter senza tifosi? “Non è calcio, stiamo rovinando un giocattolo. La cosa poi non funziona sembra. Noi quando entravamo in campo se lo stadio era vuoto sembrava una cosa strana, visto che gli stadi si riempivano molto facilmente. Il calcio ha sempre unito e mai diviso, ma ormai questa cosa che non si può andare allo stadio con i bambini ha stufato. E’ stato sistemato qualcosa, ma non più di tanto”.

Quanto è bello veder giocare la Roma? “Mi fanno sorridere. La mia carriera è legata a Milan e Roma, quindi non posso non vederle. E’ bello vedere giocare la Roma. Di Roma ricorderò sempre i derby, me lo hanno fatto sentire appena arrivato nella Capitale”.

Che partita sarà sabato con l’Inter? “Non sarà facile. La Roma si sta comportando bene, non giocando anche come prima ma facendo sempre risultato. Questo è importante perchè prima perdeva punti contro squadre non esaltanti. Ora c’è cattiveria anche quando non c’è gioco. Se la Juventus per caso non dovesse fare risultato, i giallorossi aggredirebbero subito. Forse in qualche partita è mancata la punta vera là davanti. La Roma è comunque una grande squadra”.

Totti può essere l’erede di Rivera? “Totti è uno che vorrebbero avere tutti al fianco in attacco, su 10 volte 8 ti fa liberare con la palla dove vuoi tu. Lui non ha pensato a vincere tanti trofei, ma è felice di aver sposato la Roma. Lui ha preso la decisione importante di rimanere a Roma e la cosa bella è che alla sua età continua a fare la differenza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy