Prandelli: “Grande prestazione, abbiamo dato tutto”

Prandelli: “Grande prestazione, abbiamo dato tutto”

Le parole del tecnico rossoblù: “Il rigore? Tira chi se la sente, inutile parlarne”

di Redazione, @forzaroma

Una vittoria mancata per un dettaglio, dopo esser stati sotto a pochi minuti dalla fine. Il Genoa guadagna un punto importante ma si morde le mani per la vittoria mancata. Al termine del match il tecnico Cesare Prandelli ha commentato la partita. Le sue parole:

PRANDELLI A SKY

Ha battuto Sanabria, perchè non Criscito?
Perché i rigori si sbagliano. Sanabria se lo è procurato è andato sul dischetto e si messi d’accordo con Criscito.

Chi è il primo rigorista?
Il primo rigorista è Criscito, ma tira chi se la sente. Inutile parlare dell’episodio. Bisogna parlare di una grande prestazione e siamo in corsa.

Dove la squadra ha trovato la forza per reagire?
Sono mesi che i ragazzi lavorano con intensità e hanno messo in campo tutto quello che avevano. In molte partita si perdeva fiducia negli episodi, ora ce la giocheremo nelle ultime tre gare.

Un giudizio su Kuoame.
Ragazzo straordinario e di grande generosità. Deve migliorare in area di rigore.

Sul pubblico.
L’ambiente di oggi ci ha aiutato dall’inzio alla fine. E’ stato molto caloroso anche quando eravamo sotto di un gol e li ringrazio. E’ quello che ogni giocatore e allenatore vorrebbe sempre vedere.

PRANDELLI IN CONFERENZA STAMPA

“La spinta dei tifosi è stata meravigliosa. Ci hanno aiutato tantissimo, siamo molto contenti. E’ stata una grande prestazione, potevamo mettere la ciliegina all’ultimo minuto ma resta la prestazione, resta la fiducia”.

Il rigore di Sanabria.
Il rigorista, quando era titolare, è Sanabria. Poi nelle ultime partite ha avuto dei problemi e dunque il primo rigorista senza di lui è Criscito: Mimmo gli ha lasciato il pallone, si sono messi d’accordo tra loro. Certo è che non c’è da criticare Sanabria.

Sul gioco.
Non stiamo cercando l’assetto, cerchiamo un equilibrio, distanze tra reparti, qualche idea in fase realizzativa. Purtroppo abbiamo avuto occasioni ma non siamo riusciti a trovare la porta.

I tifosi.
Non siamo stati soli, abbandonati, sembra una banalità ma avevamo la nostra gente, complimenti ai tifosi, questa è una piazza che con l’affetto dei tifosi può davvero fare bene.

Sulla reazione.
Sono molto contento per la reazione, per l’ordine della squadra in campo, tutti hanno dato più di quello che potevano dare, c’è rammarico ma già dieci minuti dopo la fine serve subito pensare avanti.

Su Lapadula.
Un allenatore è contento quando la squadra ha idee, poi gli interpreti sono molto importanti, certo, e Lapadula ha fatto una grande partita. Il calcio è questo, gli attaccanti possono sbagliare. Abbiamo sostituito Lapadula perché abbiamo cercato di avere un po’ più di qualità davanti ai centrocampisti con Pandev, lui ha manovrato molto bene l’azione che poi ha portato al calcio di rigore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy