Positivo alla cannabis, Lorenzo Di Livio rinuncia alle controanalisi e chiede di essere ascoltato

Il trequartista della Ternana di proprietà della Roma era stato sospeso dall’antidoping per la positività al metabolita THC, un derivato della cannabis, in un controllo Nado Italia effettuato il 6 maggio scorso dopo Vicenza-Ternana

di Redazione, @forzaroma

Noie extra-campo per il giovane Lorenzo Di Livio. Il trequartista della Ternana di proprietà della Roma era stato sospeso dall’antidoping per la positività al metabolita THC, un derivato della cannabis, in un controllo Nado Italia effettuato il 6 maggio scorso dopo Vicenza-Ternana. Il classe ’97 figlio di Angelo, riporta l’Ansa, ha però rinunciato alle controanalisi e ha chiesto di essere ascoltato il prima possibile. L’appuntamento con la procura antidoping è per il 5 giugno alle ore 13.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy