Pjanic: “A Roma sono felice”. Sabatini in pressing su Alisson, il Bayern Monaco pensa a Rüdiger

“Vincere qualcosa renderebbe tutto perfetto” è il parere del centrocampista bosniaco. La Roma torna a Trigoria per preparare la sfida con il Bologna: personalizzato per Totti e De Rossi. Intanto tiene banco il calciomercato

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

Dopo i tragici eventi di Parigi di venerdì scorso tornare alla normalità appare piuttosto complicato per tutti, ma “the show must go on” è un motto più che mai valido in questa circostanza.

RIENTRO A TRIGORIA – Garcia è rientrato ieri dalla capitale francese ed oggi ha richiamato i suoi uomini a Trigoria per proseguire la preparazione in vista della sfida di campionato contro il Bologna, in programma sabato 21 novembre allo stadio Dall’Ara. Dopo un iniziale lavoro in palestra, la squadra si è spostata sui campi del ‘Fulvio Bernardini’ per alcuni esercizi tecnici sul possesso palla. Ad eccezione di Uçan, ancora assenti i giallorossi impegnati con le rispettive nazionali. Proseguono invece il lavoro personalizzato sia Totti che De Rossi. La speranza di Garcia è proprio quella di svuotare l’infermeria nel corso di questa settimana: da sabato la sua squadra dovrà affrontare ben 8 partite prima delle pausa natalizia. Per disputarle al meglio, sarà fondamentale avere a disposizione tutti nella miglior condizione fisica possibile. Per Bologna non ci sarà ancora il capitano, mentre il numero 16 dovrebbe tornare almeno in panchina. Chi mancherà sicuramente per almeno altre tre settimane è Salah: ancora fisioterapia per l’egiziano.

PJANIC: “A ROMA STO BENE” – Per rivedere Strootman in campo bisognerà attendere di più, ma l’olandese è più carico che mai: “Se vinceremo lo Scudetto? Speriamo” ha dichiarato ieri ad alcuni tifosi giallorossi incontrati all’aeroporto di Fiumicino. A fargli da eco arriva il suo compagno di reparto Miralem Pjanic in una lunga intervista rilasciata alla “Gazzetta dello Sport”: “Qui sto bene, vincere qualcosa renderebbe tutto perfetto”. Il numero 15, però, è consapevole che per raggiungere i traguardi prefissati bisogna ancora migliorare in alcuni aspetti: “Dobbiamo cercare la continuità, in campionato potevamo avere qualche punto in più. Ci aspetta un ciclo importante prima di Natale: dobbiamo salutare il 2015 il più in alto possibile. In Champions ci manca sempre qualcosa al momento di chiudere le partite, ci complichiamo la vita”. Questa sera la sua Bosnia si giocherà l’accesso alle fasi finali di Euro 2016 nella sfida di ritorno dei playoff contro l’Irlanda, obiettivo ancora raggiungibile grazie al gol di Dzeko nei minuti finali della partita di andata. Il centravanti giallorosso ha riportato un piccolo problema muscolare, ma l’allarme sembrerebbe essere rientrato: “Ha avuto un infortunio di lieve entità, sarà assolutamente pronto per la gara di stasera”, ha dichiarato il ct Mehmed Bazdarevic nella conferenza di presentazione della gara.

CALCIOMERCATO – Manca ancora un mese e mezzo alla sessione di riparazione del mercato invernale, ma, come in ogni sosta, l’argomento principale torna ad essere proprio il tanto amato ed odiato calciomercato. Il tema più caldo in casa Roma è quello riguardante il portiere. Il futuro di Szczesny dipende dall’Arsenal, di conseguenza Sabatini è già corso ai ripari come dichiarato dallo stesso ds pochi giorni fa. Tanti i nomi che circolano attorno alla porta giallorossa, sia in Italia che fuori. Stando alle indiscrezioni provenienti dal Brasile, il club di Trigoria avrebbe già pronta un’offerta formale per l’Internacional de Porto Alegre per acquistare il cartellino di Alisson. Cinque i milioni di euro messi sul piatto dai giallorossi, entro fine mese la proposta ufficiale. Passiamo dal Sud America alla Spagna: il Valencia vuole rinnovare il contratto di Feghouli, ma sull’algerino si sta scatenando una vera e propria asta europea a cui vorrebbe partecipare anche la Roma, che nel frattempo si assicura il giovane Boyé del River Plate e pensa a Mandragora del Genoa. Restando sull’argomento calciomercato, il Bayern Monaco avrebbe posato gli occhi su Antonio Ruediger. A Trigoria, però, c’è tutta l’intenzione di pagare i 9 milioni di euro previsti per il riscatto dell’ex Stoccarda – ormai stabilmente nel giro della nazionale tedesca – per trattenerlo nella Capitale il più a lungo possibile.

LOTTA SCUDETTO – Nel weekend tornerà il campionato, vero e proprio obiettivo della Roma di Garcia. Mentre il low profile del tecnico francese non accenna ancora a svanire, gli addetti ai lavori continuano ad inserire la squadra giallorossa nella rosa delle favorite per la vittoria finale. “Non deve nascondersi, con Dzeko e Salah deve puntare allo scudetto” è il parere di Fabio Capello, che poi aggiunge: “Non ha più scuse, Garcia può farcela anche se l’ambiente di Roma non ha mezze misure”. Dello stesso avviso anche Prandelli: “Insieme al Napoli i giallorossi sono i favoriti”. Non a caso Pallotta – che oggi ha commentato la nuova partnership con la Maker Studios – starebbe valutando un eventuale premio economico in caso di scudetto. La speranza di tutti è che a maggio il presidente giallorosso abbia un portafoglio più leggero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy