Perotti stende il Crotone 1 a 0: la Roma resta quinta – FOTO

Poche emozioni nella gara infrasettimanale contro un bel Crotone: un rigore di Perotti regala i 3 punti ai giallorossi. Kolarov migliore in campo, bene anche Gonalons. Buon secondo tempo di Karsdorp all’esordio

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

La Roma porta a casa la seconda vittoria consecutiva in campionato. Poche emozioni nella gara infrasettimanale contro un buon Crotone, due legni (ben 11 in stagione per i giallorossi), un gol di Perotti su rigore e un bel secondo tempo da parte di Rick Karsdorp, all’esordio con la maglia giallorossa. Kolarov ancora una volta si conferma il migliore in campo.

PEROTTI, GOL CON DEDICA SPECIALE – Contro il Crotone Di Francesco ritrova Fazio e dà spazio a un ampio turnover, con una novità importante sulla fascia destra: Rick Karsdorp fa il suo esordio con la maglia giallorossa. I primi applausi della Sud sono tutti per l’olandese, seguiti a ruota da quelli per Kolarov: all’8’ il serbo va vicino alla rete con una botta di sinistro dal limite, un minuto dopo si procura un rigore per fallo di Sampirisi in area. Un freddo Diego Perotti va sul dischetto, la piazza alle spalle di Cordaz e dedica il gol alla moglie Julieta, incinta del secondo figlio: al 10’ è già 1-0 per la Roma, nonostante un Crotone più chiuso che mai.

CROTONE CHIUSO, POCHE EMOZIONI – Il vantaggio permette alla squadra di Di Francesco di affacciarsi con più insistenza davanti alla porta dei rossoblù, anche con i temibili calci di punizione di Kolarov: il serbo colpisce l’ennesimo palo della stagione giallorossa e ancora una volta si rivela il migliore in campo. Il Crotone, però, prova a far paura alla Roma prima con un cross pericoloso di Budimir – che Karsdorp riesce a sbrogliare con un elegante disimpegno difensivo in area – e poi con Rohden, ma è sempre la squadra di Di Francesco a tenere in mano il pallino di un gioco lento. Poche emozioni per i giallorossi, anche se al 44’ Dzeko va vicino al 2-0. Cross perfetto di Perotti per la testa del bosniaco, il pallone esce di pochi centimetri. Sintesi del primo tempo: il Crotone si chiude e riparte in contropiede, la Roma costruisce con Gonalons – che trova conferme dopo la notte di Londra – in attesa di trovare il guizzo vincente per aumentare il vantaggio.

L’ENNESIMO LEGNO – I secondi 45’ di gioco iniziano con lo stesso canovaccio dei primi. Al 53’ è sempre Dzeko ad avvicinarsi al raddoppio con una botta potentissima di sinistro che si stampa sulla traversa: è l’11esimo legno stagionale per la Roma, cinque in più di qualsiasi altra squadra di Serie A. Il centravanti bosniaco è più temibile davanti alla porta e i giallorossi continuano a tenere in mano il pallino del gioco, ma la gara resta sull’1-0: manca cinismo e voglia di chiudere il match. A metà del secondo tempo Di Francesco toglie Under e si gioca la carta Defrel al posto del turco. Il francese si ritrova subito sul piede la palla del secondo gol su assist di Perotti, ma il contrasto del difensore rossoblù non gli permette di calciare in porta. Il Crotone si riaffaccia davanti la porta con Budimir che reclama un rigore per un contrasto di Fazio in area: il rossoblù si lascia cadere e Manganiello tira fuori il cartellino giallo per simulazione. Nei 15’ finali altri 2 cambi giallorossi: Gerson e Karsdorp escono tra gli applausi dello stadio, dentro Pellegrini e Florenzi. La gara volge al termine con i calabresi in avanti alla ricerca del pareggio, ma, nonostante tutto, alla fine Di Francesco può esultare: la Roma sale a 21 punti. Ora testa al Bologna.

Roma-Crotone

TABELLINO

Roma-Crotone 1-0
Marcatori: 10′ Perotti

Roma (4-3-3): Alisson; Karsdorp (82′ Florenzi), Fazio, Moreno, Kolarov; Nainggolan, Gonalons, Gerson (74′ Pellegrini); Under (64′ Defrel), Dzeko, Perotti
A disp.: Skorupski, Lobont, Bruno Peres, Juan Jesus, Castan, De Rossi, Strootman, El Shaarawy, Schick
All.: Di Francesco

Crotone (4-4-2): Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Simic, Pavlovic; Crociata (80′ Stoian), Barberis (84′ Romero), Mandragora, Rohdén (60′ Faraoni); Budimir, Nalini
A disp.: Festa, Latella, Viscovo, Cabrera, Ajeti, Izco, Suljic, Trotta, Nwankwo
All.: Nicola

Arbitro: Manganiello
Assistenti: Vuoti – Gori
Quarto Uomo: Saia
Var: Abisso
AVar: Longo

NOTE Ammoniti: 71′ Budimir Spettatori: 31.605

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy