Pellegrini: “Il campionato è importante quanto la semifinale di Champions”

Le parole del centrocampista giallorosso dopo la vittoria nella sfida contro il Genoa

di Redazione, @forzaroma

La Roma torna a vincere in campionato: nell’ultimo turno infrasettimanale della stagione, i giallorossi hanno battuto il Genoa per 2 a 1. Al termine del match, il centrocampista romanista Lorenzo Pellegrini ha rilasciato alcune dichiarazioni.

PELLEGRINI A ROMA TV

Era importante vincere, forse con un po’ di difficoltà…
Potevamo sfruttare meglio alcune situazioni, ma alla fine erano importanti i tre punti e siamo stati bravi ad ottenerli.

Tu come stai?
Solo un po’ di crampi, tutto sotto controllo.

Ti ho visto giocare molto convinto, verticalizzare molto. Sei sicuro di te stesso più di altre volte.
Penso che sia anche un fattore fisico, mi sentivo bene e lucido. Ho sbagliato qualcosina ma era anche un po’ che non giocavo, alla fine ero stanco. Complessivamente abbiamo fatto una buona partita. Non è facile fare bene contro squadre come il Genoa. Dovevamo vincere e ci siamo riusciti.

Comincia ad esserci un po’ il pensiero per il Liverpool? Come ti sei trovato in questo centrocampo di stasera?
Mi piace molto mettermi tra le linee, per mandare in rete i compagni o riceve e verticalizzare. Io preferisco stare in quella zona del campo. Se uno delle mezzali si alza l’altro fa più impostazione e ci siamo scambiati in partita. Il Liverpool? Tutti aspettiamo questa partita, un traguardo importantissimo ma è anche importante arrivare tra le prime quattro per poter giocare la Champions anche il prossimo anno.

Devi cercare un po’ più la porta…
Assolutamente, avete ragione.

PELLEGRINI IN MIXED ZONE

Roma sottotono, come mai?
Giocare in tanti quando è un po’ che non scendi in campo trovare il ritmo non è sempre semplice, io però non la vedo così drastica. Abbiamo fatto un’ottima partita, ma ci sono anche gli avversari e sappiamo quanto è difficile giocare contro squadre come queste che ripartono. Loro hanno fatto la loro partita. La Roma doveva vincere e ha vinto, quindi va bene.

Soddisfatto della tua stagione?
Penso che si potesse fare di meglio, io chiedo molto da me stesso ma c’è tempo per questo. Dobbiamo stare tranquilli perché la stagione non è finita quindi si può fare ancora bene come squadre e individualmente.

Difficile restare concentrati sul campionato rispetto alle partite con il Liverpool?
Dal mio punto di vista no, la semifinale di martedì non ci dà la finale o la possibilità di partecipare alla Champions dell’anno prossimo, a meno che non la vinci. Quindi è importante allo stesso livello, il campionato ci può permettere di giocare la Champions l’anno prossimo, la semifinale è un traguardo importante che abbiamo raggiunto e non abbiamo intenzione di accontentarci. Con il Liverpool faremo tutto quello che è nelle nostre corte per cercare di raggiungere la finale.

Di Francesco vi ha detto qualcosa nello spogliatoio?
Il mister non parla mai a caldo, magari ci dirà qualcosa domani ma è normale per un allenatore essere arrabbiato visto che abbiamo sofferto negli ultimi minuti. E’ una cosa che ci può stare, l’importante era vincere, abbiamo preso tre punti visto che anche le altre hanno vinto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy