Pellegrini: “Gol per Zaniolo, è come un fratello. Ora vinciamo con la Juve”

Pellegrini: “Gol per Zaniolo, è come un fratello. Ora vinciamo con la Juve”

Il man of the match ha parlato al termine della partita: “Se giochiamo così e dimostriamo di avere voglia di vincere le partite vuol dire che faremo bene”

di Redazione, @forzaroma

Lorenzo Pellegrini apre e chiude la sfida del Tardini con il Parma. L’autore della doppietta decisiva, ha commentato la partita al fischio finale.

PELLEGRINI ALLA RAI

Solo una contusione?
Sembra di sì, per fortuna non avevo la caviglia per terra. Ho preso una botta un po’ strana e ho chiesto di uscire.

A chi va la dedica per questa doppietta?
Oltre alla mia famiglia che è sempre nel mio cuore ci tengo a dedicarla a Nicolò (Zaniolo, ndr) che è come fratellino per me e lo aspetto presto in campo. Abbiamo bisogno di lui.

Domenica arriva il Genoa.
Sì oggi avevamo voglia di fare bene perché queste prime due partite del 2020 non sono andate come volevamo. Sono felice per me e per la squadra. Andiamo a Genoa per vincere, se giochiamo così e dimostriamo di avere voglia di vincere le partite vuol dire che faremo bene.

Poi arriva la Juventus.
Giocheremo anche a Torino per vincere la partita. Loro sono una grande squadra, ma noi aumentando la nostra voglia di crescere con un gruppo di amici non ti poni limiti. Abbiamo voglia di vincere.

PELLEGRINI A ROMA TV

Reazione importante in una partita importante…
Partita dalla doppia valenza, per andare avanti e per le due partite perse. Abbiamo dimostrato di avere voglia di vincere, era importante farlo anche per noi e per la nostra consapevolezza.

Due gol e un pestone, come stai?
Bene, sono quei pestoni che quando ricominci a correre poi stai meglio. Sono contento per i due gol ma soprattutto perché la squadra ha vinto.

Sulle critiche dopo la Juventus
Le prendo sempre positivamente perché vuol dire che tutti si aspettano tanto da me e questo mi piace. Io sono assolutamente autocritico verso me stesso. Questa è una reazione che volevo tanto e ho lavorato molto in settimane. Sono contento che la squadra abbia vinto, per noi è importante vincere e fare bene.

In fase di possesso ti abbassavi di più rispetto al solito?
Sapevamo che loro hanno questo gioco buttando il pallone sul centravanti. Era fondamentale vincere sulle seconde palle. In fase di possesso il mister mi ha chiesto di abbassarmi perché Cristante era tra i due centrali. Abbiamo fatto tutti una grande partita e abbiamo dimostrato a tutti di voler vincere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy