Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Pellegrini, è tempo di accendere le luci a San Siro

Getty Images

Lorenzo torna in tempo per la sua seconda da capitano a Milano, ma visti i precedenti si spera in un esito diverso

Redazione

“Tornerò presto, promesso” recitava Russell Crowe nel celebre film ‘Padri e figlie’. Un po’ lo stesso impegno che si aspettavano Mourinho e i tifosi da parte di Lorenzo Pellegrini: dopo un mese di stop per una lesione al quadricipite alla coscia destra, il numero 7 giallorosso, recupera giusto in tempo per andare a San Siro. Trasferta parecchio sentita e non troppo fortunata, vista soprattutto la gara di andata, per il capitano della Roma che, giovedì alle ore 18:30 disputerà la sua seconda gara con la fascia al braccio contro i rossoneri.

I numeri di Pellegrini contro il Milan di Florenzi

Un bilancio tutt’altro che roseo quello di Pellegrini contro la squadra di Stefano Pioli. Ma quest’anno i numeri di Lorenzo sotto la guida di Mourinho sono ben diversi rispetto al passato. Quelli contro il Milan a San Siro, invece, restano pessimi. Nove le partite giocate dal lontano 2015 contro i rossoneri e neanche una vittoria con la maglia della Roma partendo da titolare. Un solo gol, su un totale di 28 realizzati da quando gioca da professionista. E lo ha realizzato non con la maglia della Roma ma con quella del Sassuolo in un 4-3 a favore dei rossoneri. E quindi che è valsa a poco. E’ tempo di cambiare rotta, proprio come hanno fatto in passato alla Scala del Calcio altri capitani come Totti, De Rossi e….Florenzi. L’ex terzino romanista oggi insidia il posto a Calabria, reduce da infortunio. E si ritroverà contro proprio la sua Roma. Pellegrini ritrova così, adesso da suo successore, un compagno non solo di bandiera ma anche di Nazionale, ma sul quale nonostante tutto ha sempre avuto parole positive: “Salutarlo è stato triste, perché quando se ne va un amico, un fratello, non è mai semplice. Si merita di essere felice. E in questo momento, purtroppo, aveva bisogno di altro”.Lorenzo, ora, ha bisogno di punti e gol contro il Milan.

 

Martina Stella