Pastore, il rientro è lontano: in campo nel 2021

L’argentino continuerà fino alla fine dell’anno il suo percorso di cure a Barcellona: l’ipotesi rescissione resta viva

di Redazione, @forzaroma

Javier Pastore non riuscirà a tornare in campo prima del prossimo anno. La Gazzetta dello Sport fa il punto sulle condizioni fisiche dell’argentino, che continuerà a fare avanti e indietro tra Roma e Barcellona per continuare la riabilitazione dopo l’operazione all’anca di qualche mese fa. Un vero e proprio tunnel senza fine per il Flaco, ormai da tempo ai margini del progetto tecnico e in attesa di capire come la Roma deciderà di gestire la sua situazione.

Quando scatteranno i 6 mesi dall’ultima apparizione in allenamento (datata agosto) potrebbero infatti esserci gli  estremi per la rescissione unilaterale del contratto, in scadenza nel 2023 (con ingaggio da più di 4 milioni). Un peso economico che il club giallorosso non sarebbe più disposto a sobbarcarsi. Possibile, tuttavia, che si arrivi a un accordo tra le parti: né Pastore né il club hanno intenzione di arrivare allo scontro.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy