Paolini (consulente di mercato): “Jean-Fernando sarebbe un?ottima coppia centrocampo della Roma”

di finconsadmin

Stefano Paolini,?consulente di mercato,?in un intervista?ha parlato anche del recente interessamento giallorosso per?Jean, centrocampista del Fluminense,?oltre che del vecchio?obiettivo?Fernando.?

 

Ecco le sue parole:

 

Stefano Paolini ci puoi parlare di Jean?

?Jean ? un giocatore valido che nel tempo ha dimostrato affidabilit? e intelligenza tattica. Nel?S?o Paulo?ha iniziato a ricoprire il ruolo di laterale destro, cavandosela egregiamente. Il suo carattere riservato e volitivo lo spinge a dare il meglio, senza cedere alla mondanit?. Nel S?o Paulo ebbe un calo di rendimento, dopo che il suo amico?Hernanes?si trasfer? alla Lazio. Nel 2012 il?Fluminense?gli ha dato fiducia e ha fatto bene. Il giocatore si ? trasferito a Rio de Janeiro con la sua famiglia, dove ? nato il??suo secondo figlio. Nella citt? carioca, ha potuto contare sull?aiuto dei genitori e questo ha influito positivamente sull?umore del giovane. In realt?, il padre di Jean ha sempre tifato per il?Flamengo, ma ? diventato tifoso del Tricolor??quando il figlio ha iniziato a giocare in questa squadra. La madre, signora Marilene, lo ha spinto a dare il massimo e cos? ? stato. Approfittando dell?infortunio di?Diguinho, Jean ? diventato titolare e lo ? rimasto, diventando una figura chiave del 4-2-3-1 di?Abel Braga, assolvendo il ruolo di mediano di costruzione, a volte giocando defilato sulla destra. Le sue qualit? di marcatore unite ad una buona visione di gioco gli??hanno permesso di essere convocato in nazionale prima da?Mano Menezes?e poi da?Scolari, che lo ha convocato al posto del suo grande amico??Hernanes, quando il laziale ha dovuto saltare la partita a causa dell?infortunio alla testa. Ha un?contratto?con il S?o Paulo fino al?2016. Il Fluminense ha comprato il?35%?del cartellino per circa?1,5 milioni di euro?e ha l?opzione per salire al?50%?a met? 2013. Per portarlo a Roma, quindi, bisogna trattare con il S?o Paulo. So per certo che??il giocatore e la sua famiglia sarebbero molto contenti di venire in Europa?.

Secondo te, se arriva Jean va via De Rossi?

?Non saprei, io mi occupo prevalentemente del mercato brasiliano, come ben sai. Bisogna considerare per? che Jean, dopo Casemiro, Elias, Fernando e Arouca, ? l?ennesimo giocatore accostato alla Roma che ricopre quel ruolo?.

A proposito di Fernando e del suo accostamento ai colori giallorossi, di che giocatore stiamo parlando?

?E? un centrocampista che sa uscire rapidamente con la palla al piede, ha una buona corsa, ma deve migliorare nel passaggio. Fra gli allenatori che ha avuto, Celso Roth, dopo la bella prova nei mondiali Under 20 del 2011 in Colombia, lo promosse titolare, togliendo il posto a Gilberto Silva, l ?ex giocatore dell?Arsenal. Successivamente ? arrivato Caio Junior che lo faceva giocare da interno destro nel 4-4-2 e li non rendeva al massimo, ma da quando ? arrivato sulla panchina Vanderlei Luxemburgo, lui gioca nel 4-3-3 ed ? centrale dei tre o nel 3-5-2 e lui gioca pi? arretrato nei 5 e ha il compito di coprire le ali che sono Gabriel e Julio Cesar. Nel periodo di permanenza nell?Under 20, faceva coppia con un altro vecchio obiettivo giallorosso, ovvero Casemiro del?S?o?Paulo. Ormai ? entrato in pianta stabile nel giro della nazionale maggiore con la quale ha collezionato 3 presenze. Questa escalation ha fatto chiaramente innalzare il prezzo del suo cartellino, di gran lunga superiore rispetto ad un paio d?anni fa quando lo suggerii alla Roma?.

Pensi sia possibile un?accoppiata Jean-Fernando nel centrocampo giallorosso del futuro?

?Sarebbe un?ottima coppia, anche perch? uno (Fernando) ? pi? portato all?impostazione e alla regia, mentre l?altro (Jean) ? pi? di corsa e di sostanza. Un limite potrebbe essere rappresentato dalla statura dei due, visto che entrambi si aggirano intorno al metro e 70. Dipender? dal futuro tecnico della Roma, se si predilige un gioco palla terra potrebbero essere perfetti, d?altro canto se si punta sulla forza fisica, si rischia di avere delle problematiche. Pensa che alcuni direttori sportivi sentendo solo il dato dell?altezza non ne vogliono pi? parlare?.

 

Gazzettagiallorossa.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy